Stili nuoto, i benefici dei 4 stili principali

Guida Guida

Rana, dorso, stile libero, farfalla: a ogni stile i suoi vantaggi in termini di salute e benessere fisico e mentale. Scopriamoli insieme!

Imparare a nuotare significa cimentarsi con tanti stili di nuoto diversi, dallo stile farfalla al dorso, stile libero e rana… ogni stile impegna gruppi muscolari differenti e tutti hanno dei benefici sul corpo e sulla mente.

Il nuoto libera dallo stress grazie al contatto con l’acqua e permette di migliorare il ritmo del cuore, oltre a tonificare in maniera equilibrata i muscoli.

Nuoto: i benefici dello stile rana

Il più semplice da eseguire, adatto anche ai principianti, è sicuramente lo stile a rana. In questo stile, muovete le armi con movimenti semicircolari sotto l’acqua, davanti alla vostra testa e al petto, mentre le gambe spingono all’indietro anch’esse con movimenti semicircolari. Per i principianti, si può nuotare a rana anche con la testa fuori dall’acqua, evitando così il problema della respirazione regolare e dell’orientamento. Lo stile a rana, se eseguito correttamente, impegna gli addominali ed esercita una tonificazione su braccia e gambe - soprattutto interno coscia. Lo stile a rana è consigliato per snellire e tonificare cosce e glutei.

stile nuoto delfino

Foto: Aleksandr Markin - 123rf.com

Nuoto: i benefici dello stile delfino

Lo stile a farfalla o delfino è molto spettacolare: si basa su un movimento simmetrico delle braccia e un recupero che avviene sopra l’acqua, mentre il corpo si muove a onda come un delfino. Si tratta di uno stile veloce e uno dei più impegnativi, anche se molto divertenti. Impegna i dorsali e le braccia in maniera attiva e gli addominali per il movimento a onda. Lo stile delfino è consigliato come allenamento di potenza: allena in modo completo tutto il corpo ma è molto faticoso.

Nuoto: i benefici dello stile libero

Lo stile libero - o crawl - è il più noto per chi nuota e lo stile preferito per via del suo ritmo cadenzato che permette di nuotare a lungo e velocemente. Alternando i movimenti delle braccia dentro e fuori dall’acqua e delle gambe con il respiro fuori e dentro l’acqua, questa tecnica è efficiente e veloce. Nello stile libero si impegnano bicipiti e pettorali, dorso, addominali. Lo stile libero è consigliato per allungare la muscolatura delle gambe, rassodare i glutei, rinforzare l’addome e allungare i dorsali.

Nuoto: i benefici del dorso

Nuotando a dorso, la faccia è rivolta verso l’alto e le braccia effettuano un movimento rotatorio fuori e dentro l’acqua passando vicino alle orecchie mentre le gambe si muovono come nello stile libero, su e giù in modo rapido. Con lo stile dorso si allena il gran dorsale, pettorali, bicipiti e spalle. Lo stile a dorso è utile per rinforzare spalle e gambe.

Foto: microgen - 123rf.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI