Workout

Come iniziare l'allenamento per il nuoto: esercizi per lo stile libero

Coordinare respiro e movimento è la parte più difficile nell'imparare a nuotare a stile: ecco qualche consiglio per allenarsi al meglio in piscina!
 

Coordinare respiro e movimento è la parte più difficile nell'imparare a nuotare a stile: ecco qualche consiglio per allenarsi al meglio in piscina!
 

Lo stile libero è uno dei modi più semplici per iniziare il vostro allenamento per il nuoto, e anche uno dei più completi. È importante posizionare bene le braccia e le gambe, muoverle in modo coordinato e sincronizzarle con il respiro. Rispetto al nuoto a rana, lo stile libero è più potente, veloce, fluido e ritmico.

Nuotare in stile libero non deve essere faticoso: deve anzi essere un modo armonico di muoversi in acqua.

Per fare ciò, dovete imparare a respirare senza fatica in acqua: se non apprendete la giusta tecnica del respiro allora farete molta fatica e probabilmente non riuscirete a finire il vostro allenamento per il nuoto.

Seguite dunque i nostri consigli e leggete anche i post su come iniziare l'allenamento per il nuoto con gli Esercizi di stretching e Il riscaldamento per il nuoto.

Gli esercizi propedeutici per imparare lo stile libero

Qui di seguito vi elenchiamo qualche esercizio da fare in acqua per apprendere i rudimenti dello stile libero, cosicché questo movimento - col tempo - possa risultarvi naturale e poco faticoso.

Nuotare solo con i piedi

Scalciate con i piedi lungo la vasca della piscina, tenendo il corpo in galleggiamento, le braccia distese davanti a voi con una mano sopra l'altra. Iniziate con la testa fuori dall'acqua. Quando avete imparato questo esercizio, allora iniziate a mettere la testa sotto tra un respiro e l'altro, "facendo le bolle" nell'acqua. Potete usare le pinne se le avete.

Esercizi per le braccia fuori dall'acqua

Fuori dall'acqua, esercitatevi sul movimento delle braccia: mettetevi su un lato, con un braccio disteso sotto la testa e con l'altro braccio fate pratica: muovete il braccio come in acqua, tenendo mano e avambraccio rilassati e facendo partire il movimento dal gomito.

Nuotate allineando il corpo da un lato

Tornate in acqua e scalciate ancora per tutta la vasca, stavolta però posizionando il corpo su un lato: un braccio è sotto la testa e l'altro rilassato al vostro fianco. Iniziate con la faccia fuori dall'acqua, poi mettetela sotto tra un respiro e l'altro, guardate in basso ed espirate in acqua.

Usate le pinne, se volete, per il vostro allenamento per il nuoto: danno la giusta propulsione e aiutano perciò a imparare più velocemente.

Foto TORWAI Suebsri © 123RF.com