Come prevenire l’osteoporosi con lo sport

Guida Guida

La prevenzione nell’osteoporosi è tutto: se curata per tempo, il rischio si riduce moltissimo. Fare sport è fondamentale per prevenire questa malattia!  

La prevenzione nell’osteoporosi è tutto: se curata per tempo, il rischio si riduce moltissimo. Fare sport è fondamentale per prevenire questa malattia!  

Ossa fragili, che si fratturano facilmente: anche, braccia, polsi. Sono circa 5 milioni gli italiani che ogni anno vengono colpiti dall’osteoporosi, tecnicamente definita come “malattia dello scheletro caratterizzata dall’alterazione della qualità e della resistenza dell’osso che espone a un aumentato rischio di fratture”. Questo rischio può alla lunga portare a una ridotta qualità di vita, difficoltà a camminare e una perdita progressiva dell’autonomia. Se vi state chiedendo come prevenire l'osteoporosi, sappiate che lo sport può essere, insieme a un'alimentazione adeguata, un validissimo supporto.

Come prevenire l'osteoporosi

L’osteoporosi può essere combattuta infatti grazie alla prevenzione precoce: oltre ad assumere calcio e vitamina D, inserite un po' di attività fisica nella vostra routine giornaliera: aumenta i valori di densità minerale ossea, grazie alla contrazione dei muscoli che stimola il rimodellamento osseo.

In un'ottica di prevenzione bisogna quindi da una parte fare attenzione a tavola, seguendo una dieta equilibrata a livello di proteine, fibra, frutta e vitamine e calcio; dall'altra è necessario ritagliarsi un po' di tempo per fare movimento: danza, jogging, camminata, bicicletta sono alcuni degli sport a basso impatto che sono utilissimi a prevenire l’osteoporosi. 

osteoporosi

L’esercizio fisico: rimodella le ossa e le rinforza

L’esercizio fisico nutre le ossa: lo sport è fondamentale a ogni età, praticato almeno 3 volte a settimana. 

Con l’esercizio fisico si costruiscono ossa più forti e si rallenta il processo che porta all’osteoporosi: la pratica sportiva deve partire dall’infanzia, poiché è in quel periodo che si accumula il calcio nello scheletro, che servirà da scorta in età avanzata.

Quali sport praticare (e quali evitare) per prevenire l’osteoporosi

Molto importante scegliere sport nei quali il muscolo abbia una contrazione attiva e venga sollecitato meccanicamente: per esempio, fare yoga o stretching non hanno effetti positivi in questo senso, pur essendo ottimi esempi di attività fisica per altri scopi come migliorare l’elasticità, la forza e la flessibilità di muscoli e giunture.

In caso di osteoporosi già in corso, gli esercizi devono essere finalizzati al controllo motorio e non alla potenza, per rinforzare anche, polsi e vertebre. Evitate invece gli sport che possono causare traumi alle ossa come corsa, sci, pesistica e tennis.

Ottima la camminata (specialmente sotto il sole, per fare il pieno di vitamina D), la ginnastica a corpo libero e il ballo. Approfittate per fare le scale ogni volta che potete, anziché usare l’ascensore.

Il nuoto e la bicicletta, invece, non influiscono sulla densità delle ossa perché sono effettuate in scarico gravitazionale: senza lo stimolo della forza di gravità, l’osso non ne risente positivamente.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI