Fit Tips

Come lavare l'abbigliamento sportivo in modo corretto

Sei sicura di sapere come vanno lavati correttamente i capi sportivi dopo l'uso? Ecco tutti gli step da seguire.

Sei sicura di sapere come vanno lavati correttamente i capi sportivi dopo l'uso? Ecco tutti gli step da seguire.

Fitness lovers all'appello, vi sarete chiesti almeno una volta come lavare correttamente l’abbigliamento sportivo. Ebbene, tale tipo di abbigliamento richiede - per ovvie ragioni - particolari accorgimenti, dalla scelta del detersivo ai vari trattamenti. Già, perché l'esigenza di chi pratica abitualmente attività fisica è quello di togliere l’odore di sudore dai capi sportivi, ma anche di lavare l’abbigliamento tecnico in maniera adeguata alle sue caratteristiche. Ecco tutti gli step.

Come lavare i capi sportivi in 6 step

Foto: Evgeny Atamanenko-123RF

Per facilitarti la vita puoi seguire questi semplici step, con annessi e validi consigli della nonna che ti permetteranno di eliminare i cattivi odori, gli aloni e di preservare la qualità e la vestibilità dei tuoi capi preferiti. Iniziamo!

1. Tieni a bagno i vestiti

Foto: Sergey Rasulov-123RF

Se hai sudato molto è inevitabile che i capi si siano impregnati di un cattivo odore. Per eliminarlo è necessario metterli a bagno prima di procedere al lavaggio in lavatrice. Utilissimo per eliminare i cattivi odori è l’aceto bianco. Uniscine un paio di cucchiai all'acqua e fai riposare per 15 minuti circa, quindi risciacqua. Se noti la presenza dei fastidiosi aloni gialli in corrispondenza delle ascelle, pretratta la zona. Come pulire il sudore dai vestiti? Semplice: immergi un vecchio spazzolino da denti nel detersivo e strofina bene l'area.

2. Chiudi le cerniere e capovolgi i vestiti

Foto:Olga Yastremska-123RF

Per rimuovere efficamente lo sporco è necessario rivoltare leggins, t-shirt e felpe: in fondo, tutta la sporcizia si è accumulata al loro interno. Ricorda anche di chiudere tutte le eventuali cerniere. Questo procedimento assicura che i colori durino più a lungo e che non si verifichino spiacevoli incovenienti come strappi.

3. Utilizza un detersivo adatto

Foto: Olena Kachmar-123RF

Il miglior detersivo per capi sportivi deve essere delicato ma garantire una pulizia ed una igienizzazione efficace. In commercio ce ne sono diversi appositi per questo tipo di lavaggio, non avrai difficoltà nel trovare quello che faccia per te. Non esagerare con le dosi per evitare accumuli di prodotto.

4. Non usare l’ammorbidente

Foto:werayuth-123RF

Forse non tutti lo sanno, ma l’ammorbidente è nemico dei tessuti elasticizzati, tende a deformarli. Non solo: ha la capacità di trattenere gli odori, per cui una volta asciutti i vestiti da palestra faranno puzza, come se non fossero stati ancora lavati.

5. Impostare correttamente la lavatrice

Foto: choreograph-123RF

Scegli un programma ad acqua fredda con un ciclo delicato. Evita il più possibile sia l’acqua calda, che alla lunga scolorisce, che programmi troppo aggressivi, che riducono la vita dei tuoi capi sportivi. Se i cattivi odori persistono unisci mezza tazza di aceto bianco al ciclo di risciacquo.

6. Fai asciugare all’aria aperta

Foto: ?????? ????????-123RF

Una volta lavati i capi, bisogna stenderli ad asciugare. Non utilizzare l’asciugatrice, opta per uno stendino all’aria aperta. Le calde temperature infatti influiscono sulla qualità degli stessi ed anche sulla loro vestibilità, tendono a restringerli. Meglio la temperatura ambiente, anche se impiegheranno più tempo.

E per finire, un consiglio spassionato: se tornata dalla palestra non hai tempo di lavare i vestiti non lasciarli all’interno della borsa: la muffa inizierebbe a popolarli. Stendili fuori!

Foto apertura: perfectlab-123RF