Camminata sportiva: cos'è e come si fa (i fondamentali)

Guida Guida

Resistenza, velocità, respirazione: la camminata sportiva è un allenamento che coinvolge in maniera completa tutto il corpo. Ecco tutto quello che c'è da sapere.   

Camminata sportiva o walking: è uno sport che si pratica a una velocità sostenuta per allenare il respiro e la resistenza, tonificando tutti i muscoli.

Si fa walking su strada e nei parchi oppure sulle piste di atletica, con andatura variabile in base al proprio grado di allenamento e ai propri obiettivi: si va dai 5 ai 10 km/h, per almeno 30 minuti, dalle 2 alle 5 volte a settimana (o anche tutti i giorni).

La camminata sportiva allena muscoli, respiro e resistenza con basso impatto sulle articolazioni: uno sport adatto anche a chi ha qualche chilo in più!

Per chi è sovrappeso e per chi deve recuperare dopo un infortunio la camminata veloce è lo sport perfetto per ricominciare! Si può dimagrire camminando, non ci sono ripetuti impatti con il terreno e le articolazioni sopportano quasi 2 volte meno il peso del proprio corpo rispetto al running.

Come si fa la camminata sportiva: la tecnica

Si pratica ovunque voi siate, al mare come in città, e sono necessarie solo un paio di scarpe adatte alla camminata: la camminata o fitwalking è uno sport semplice e versatile!

Nella camminata sportiva i movimenti sono caratterizzati da andatura slanciata e passo lungo, rapido e cadenzato. Le braccia si muovono a ritmo con le gambe.

Il tallone viene spinto all’indietro, a causa della velocità dell’andatura.

Quante calorie si consumano con la camminata veloce?

Grazie all’andatura ritmata e veloce, con la camminata sportiva si arrivano a bruciare fino a 300 calorie in un’ora di allenamento ad andatura di 6,5 km/h e di 380 calorie a 8 km/h.

Per perdere peso rapidamente, si sa, il corpo deve attingere ai grassi: con la camminata basterà allenarsi almeno 30 minuti al giorno. Camminare un’ora al giorno è un allenamento perfetto in un programma per dimagrire!

Camminata sportiva: regole di abbigliamento per tutte le stagioni

A ogni stagione le sue regole per camminare: d’inverno bisogna cercare di restare caldi, d’estate di restare freschi evitando il calore eccessivo. 

  • Quando fa più freddo, potete vestirvi a strati, per proteggervi, con colori scuri che assorbono il calore: una maglia traspirante a contatto con la pelle, una felpa con zip a maniche lunghe e una giacca impermeabile antivento. Per le gambe se fa molto freddo potete indossare i pantaloni termici: in questo modo i muscoli non si irrigidiscono a causa delle temperature basse. Non dimenticate cappello, guanti e calze sportive. Per la gola, una sciarpa tubolare.
  • In estate invece, scegliete un abbigliamento leggero e di colore chiaro: una T-shirt traspirante e un paio di pantaloncini , non troppo larghi per evitare sfregamenti dolorosi. Indossate sempre le scarpe con le calze, un berretto e occhiali da sole.

Camminata sportiva: i benefici

Fare walking permette di sollecitare non solo i muscoli delle gambe ma anche i glutei, le braccia e il core e non impatta sulle articolazioni: per questo, anche se non siete allenate, potete uscire a camminare senza timori! 

Come già detto, con la camminata perderete peso: le gambe e i glutei sono in costante movimento, le braccia accompagnano il ritmo e la fascia del core è in tensione per mantenere la corretta postura.

Tra i tanti benefici del walking ci sono anche quelli “mentali”. All’aria aperta si fa il pieno di vitamina D e ci si sente più liberi dallo stress e dai ritmi quotidiani troppo accelerati; la camminata sportiva ha quindi effetti benefici anche sull’umore!  

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI