Camminata sportiva: i benefici su corpo e mente

Guida Guida

Coinvolge tutto il corpo, regala buonumore ed è praticabile da tutti, anche da chi non è allenato: scopriamo i benefici della camminata sportiva!

Fitwalking, camminata sportiva, walking, camminata rapida: tanti nomi per un solo sport, quello della camminata a ritmo sostenuto, quindi per intenderci non la passeggiata domenicale al parco ma nemmeno la corsa pre-maratona!

La camminata sportiva si pratica al parco o in pista da corsa, con velocità tra i 5 e i 10 chilometri all’ora, in sedute da almeno 30 minuti.

Perché praticare la camminata sportiva?

La camminata sportiva è uno sport versatile: potete farlo se non vi allenate da tempo, se non vi piace correre, se volete abbinare al vostro allenamento di forza un workout aerobico. La camminata sportiva è una valida alternativa alla corsa: si ottengono infatti molti benefici sia in termini di forma fisica, sia in termini di performance. E, non da ultimo, anche l’umore ne risente in maniera positiva!

La camminata può essere fatta a giorni alterni ma potete anche fare una camminata quotidiana: non ci sono rischi di sovraccarico!



I vantaggi sul fisico della camminata sportiva

A una media di 5-6 chilometri orari, la camminata permette di bruciare fino a 300 calorie all’ora. Camminando a 8 chilometri all’ora, si bruciano fino a 380 calorie, le stesse di un’ora di corsa alla stessa andatura.

La camminata sportiva permette di perdere peso e snellire fianchi, punto vita, cosce oltre a rinforzare glutei e gambe. Si riduce anche la cellulite, grazie al miglioramento della circolazione. Inoltre, muovendo le braccia in maniera coordinata rispetto alle gambe, si rinforzano i muscoli della schiena e delle spalle.

Rispetto alla corsa, è molto inferiore il peso sulle articolazioni: così, si riduce il rischio di infortuni e si mantengono elastici ed efficienti tendini e legamenti. E proprio per questo, potete praticare la camminata sportiva anche se siete in sovrappeso o non vi allenate da tempo o se siete in gravidanza (previa conferma del medico).

Con la camminata si regola il ritmo cardiaco (rinforzando la capacità del cuore di contrarsi, favorendo la circolazione sanguigna) e si abbassa il livello di colesterolo e trigliceridi.

Inoltre, camminando all'aria aperta si rinforzano le difese immunitarie, le articolazioni e le ossa.

I vantaggi sulla mente

Camminando aumenta il livello di endorfine (fino a 5 volte superiore che a riposo): migliora l’umore e si tiene sotto controllo ansia e stress. Si allentano le pressioni e si “evade” dalla routine. Con l’aumento dell’apporto di ossigeno, si raggiunge calma e serenità, durante e dopo la camminata.

Condividendolo con gli amici, diventa uno sport che permette di passare del tempo insieme in maniera salutare.

Perdere peso con la camminata sportiva

Ricordate: per perdere peso dovete arrivare a una frequenza cardiaca del 60/70% della frequenza cardiaca massima. In questo modo, si bruciano i grassi e si alimentano i muscoli. Si raggiunge l’obiettivo camminando rapidamente: è fondamentale rimanere tra i 5 e gli 8 chilometri all’ora. 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI