Tutto sull'esport

Guida Guida

Tutto quello che c'è da sapere sullo sport del momento, quello che si gioca sugli schermi di tablet e pc.

Tutto quello che c'è da sapere sullo sport del momento, quello che si gioca sugli schermi di tablet e pc.
Ti potrebbero interessare

Ad inizio 2020 non dovrebbe suonare strano sentir parlare di esport. Se i tornei di videogiochi esistono da diversi anni, YouTube e piattaforme specializzate hanno permesso che il mondo del video gaming si evolvesse naturalmente, fino a dare vita ad un mercato sempre più crescente ed una visibilità mai avuta a molti gamer. Eppure, nonostante in crescente ascesa, non tutti sanno che cosa siano gli e-games: facciamo chiarezza.

Che cos'è l'esport?

Cosa sono gli esports? Semplicemente dei giochi elettronici, quelli che individualmente, a coppia o a gruppi, vedono impegnate una o più persone in una sfida. Volendo essere più precisi, per essere definiti tali i giochi elettronici devono prevedere due requisiti, il ricorso a dei supporti elettronici che permettano un’interazione con e fra gli stessi, e dei programmi appositi sviluppati per quantificare tale interazione.

Giocare ai video giochi a livello agonistico: questo, insomma, sottendono gli esports.

Esports: i giochi più popolari

Di calcio, di guerra, di carte, di strategia: diversi sono, ad oggi, i giochi competitivi per pc nei quali un cyber atleta può mettersi alla prova.

Tra questi i più popolari sono Call of Duty, un gioco di guerra definito uno sparatutti in prima persona; League of Legends, che mette alla prova le capacità strategiche favorendo lo spirito competitivo di chi ama affrontare le sfide, e Fifa, il più classico dei giochi basati sulle simulazioni calcistiche. Un cenno meritano anche Halo, Overwatch e Dota2.

E chi pensa che i videogiochi siano roba da uomini si sbaglia di grosso. L'Italia è prima in Europa per la percentuale di donne interessate al videogaming.

Esports: i campionati nazionali ed internazionali

Data la loro sempre più vasta diffusione, i giochi elettronici sono passati da essere giocati sulla scrivania o sul letto di casa a diventare oggetto di tornei più o meno amatoriali e campionati, nazionali ed internazionali, sia on line che dal vivo.

A tal proposito, il primo campionato internazionale a livello professionale ad essere stato istituito è stata la Cyberathlete Professional League nell’ormai lontano 1997. In Italia, ad oggi, tra i più importanti ci sono il Call of Duty Premier Circuit, noto con l’acronimo CPC; l’ESL, ovvero l’Electronic Sports League; il GL, Italian Gaming League ed il PlayStation League.

Esports alle Olimpiadi 2020

Se l’accoppiata esport olimpiadi suona insolita alle vostre orecchie, sappiate che gli egames sono stati molto vicini ad entrare di diritto tra le discipline agonistiche dei giochi olimpici 2020.

Anche se non faranno parte ufficiale di queste ultime, l’Intel World Open figurerà tra gli eventi che ne anticiperanno l’inizio con un torneo dal vivo: che si tratti di una prova ufficiale? 

Sport e fitness
SEGUICI