Amore

Pillola del giorno dopo: possono prenderla i minorenni?

Come funziona la pillola del giorno dopo e come richiederla in caso di necessità.  

Come funziona la pillola del giorno dopo e come richiederla in caso di necessità.  

La pillola del giorno dopo rientra fra i metodi di protezione dalle gravidanze indesiderate chiamati contraccettivi d’emergenza. Non si tratta di una pillola anticoncezionale leggera, né di un contraccettivo abortivo: la sua funzione non è infatti quella di interrompere una gravidanza o di proteggere dalla malattie sessualmente trasmissibili, ma quella di bloccare o rallentare l’ovulazione

La differenza con i metodi di protezione come la spirale contraccettiva è che che la pillola del giorno dopo non può interrompere la fecondazione nell'ipotesi in cui sia già avvenuta. Come funziona di preciso e quando utilizzarla? Possono prenderla anche le ragazze che hanno meno di 18 anni?

Come funziona la pillola del giorno dopo

La pillola del giorno dopo è un contraccettivo di emergenza: ciò significa che rappresenta un mezzo per prevenire una gravidanza indesiderata in seguito a un rapporto sessuale non protetto, o in caso di fallimento del metodo contraccettivo utilizzato.

Si tratta di un farmaco anti-ovulare: agisce direttamente sull’ovulazione, ma non può in alcun modo intervenire su un embrione già impiantato. 

Quando assumerla

La pillola del giorno dopo deve essere assunta al più presto dal momento in cui si è verificato il rapporto a rischio: più tempo passa più la sua efficacia, che è azzerata dopo 72 ore. Nel caso in cui si utilizzasse invece la “pillola dei 5 giorni dopo”, sarebbe prevista un’efficacia del prodotto fino a 120 ore dal rapporto.

La pillola del giorno dopo può essere utilizzata anche dai minorenni?

Foto: Aleksandr Davydov - 123.RF

La pillola del giorno dopo può essere usata anche dai minorenni, che devono fare richiesta di prescrizione al proprio medico di base. Tale richiesta deve essere irripetibile: ciò significa che se ne dovrà fare nuovamente una nel caso in cui dovesse essere necessario. In alternativa, la pillola può essere prescritta:

  • dal medico di un consultorio pubblico;
  • in Pronto Soccorso;
  • dalla Guardia Medica, nei giorni festivi e prefestivi.

Il medico non può rifiutarsi di prescrivere la pillola del giorno dopo a un minorenne poiché obiettore di coscienza in quanto l’obiezione di coscienza è prevista, in base alla legge 194/78, solo in caso di interruzione volontaria di gravidanza. I soggetti maggiorenni, invece, in seguito alla determina AIFA n. 219 dll’1 febbraio 2016, possono acquistare la pillola del giorno dopo anche senza la prescrizione medica.

La pillola del giorno dopo è rischiosa per la salute?

Come confermato dall’Organizzazione mondiale della Sanità, non ci sono rischi derivanti dell’utilizzo della contraccezione d’emergenza. Non sono infatti previste visite prima o dopo l’eventuale assunzione del farmaco. Tra gli effetti indesiderati più frequenti, è possibile un ritardo del ciclo mestruale: in questi casi è consigliato un test di gravidanza al fine di verificare che la pillola sia riuscita a espletare la sua funzione.  

Foto apertura: Aleksandr Davydov - 123.RF