Matrimonio e coronavirus: le regole per sposarsi (in sicurezza)

Notizia Notizia

Amore durante l’epidemia: come sposarsi nei prossimi mesi nel rispetto delle regole di sicurezza. 

Ti potrebbero interessare

Il matrimonio rimandato è stata una delle conseguenze che alcune coppie hanno dovuto affrontare a causa dell’emergenza coronavirus: sono state costrette dall’oggi al domani a passare dall’organizzare il matrimonio dei loro sogni, il momento che alcuni avevano sognato per tutta la vita, a dover posticipare il matrimonio a data da destinarsi.

La situazione sta pian piano tornando a una nuova normalità e gli innamorati che sono stati obbligati a riprogrammare il matrimonio ai tempi del coronavirus, adesso potranno finalmente guardarsi negli occhi e dichiararsi il sempiterno sì (almeno si spera). Ecco quali sono tutte le regole da rispettare.

Sposarsi al tempo del Covid: nozze e regole anti-contagio 

In un primo momento agli sposi era stato imposto l’utilizzo delle mascherine durante la cerimonia: dal 27 giugno l’obbligo non è più in vigore e gli sposi potranno dunque baciarsi sull’altare senza doversi togliere la mascherina dal viso.

Nello specifico, il Comitato Tecnico Scientifico interpellato dal Viminale ha dichiarato che "non potendo certamente essere considerati estranei tra loro, i coniugi possano evitare di indossare le mascherine, con l'accortezza che l'officiante mantenga l'uso del dispositivo di protezione delle vie respiratorie e rispetti il distanziamento fisico di almeno 1 metro".

Quindi sia nel caso di una cerimonia civile, sia in quello di una cerimonia religiosa, la persona che la celebra sarà tenuta a indossare la mascherina e a mantenere il giusto distanziamento sociale.

Ricevimento e organizzazione degli spazi 

Per quanto riguarda il ricevimento, i tavoli dovranno essere disposti in modo tale da assicurare il distanziamento fra gli invitati non conviventi di almeno un metro. Si dovranno privilegiare, se possibile, gli spazi esterni e i giardini.

Si può allestire un buffet? 

In un primo momento, i buffet erano stati vietati: oggi è possibile allestirne uno, anche in modalità self service, ma solo se i prodotti siano distribuiti in confezione monodose, con il divieto assoluto di toccare il cibo con le mani.

Per i buffet nei quali il cibo viene invece servito, si dovrà fare la fila mantenendo una distanza di sicurezza adeguata e indossando la mascherina. Pane, grissini e crackers potranno essere serviti in monoporzione confezionata, ma dovranno essere comunque serviti con l’utilizzo di pinze.

Uso delle mascherine

Gli invitati saranno tenuti a presenziare alla cerimonia, in particolare se si svolge in uno spazio chiuso, indossando la mascherina e mantenendo le distanze dagli altri ospiti che non siano conviventi.

Al ristorante, la mascherina dovrà essere indossata tutte le volte che ci si alza dal tavolo, mentre la si potrà togliere da seduti, durante il pasto, come accade in pratica quando si va al ristorante.

Musica e band live 

Sarà possibile organizzare una cerimonia con musica in sottofondo: si potrà ballare, ma alla giusta distanza, facendo in modo che nella pista da ballo venga rispettato l’indice di affollamento di due metri quadri per persona. Le foto di gruppo saranno bandite e il fotografo dovrà immortale sposi e invitati indossando sempre la mascherina e spostandosi in sala in modo responsabile.

Foto apertura: katalinks - 123RF

 

SEGUICI