La storia di Lactatia, la drag queen più giovane al mondo

Notizia Notizia

Queen Lactatia, dal mondo LGBT una storia che supera tutti i pregiudizi.

Si chiama Nemis Quinn Melançon-Golden, ha soltanto 8 anni ed è originario di Montreal, in Canada. Perché il nome di un bambino è diventato popolare, finendo sotto i riflettori di tutto il mondo? Perché Nemis è una piccola drag queen che si esibisce e si traveste da drag nonostante la sua giovanissima età, con il consenso assoluto e l’approvazione dei genitori e sfidando a testa alta l'omofobia. Lo fa con un nome d’arte, Lactatia


I familiari hanno raccontato che già a 3 anni Nemis amava indossare gli abiti della sorella maggiore e a 7 anni ha manifestato il desiderio di diventare drag queen. Lo scorso maggio, Queen Lactatia si è esibita al Werq The World Tour assieme alla sua più famosa collega Bianca Del Rio, che totalmente rapita ha definito Lactatia “fottutamente adorabile”. Nemis è stato anche scelto dal designer Brandon Hilton come testimonial della sua linea di abbigliamento, House of Mann.

Drag Queen a 8 anni: Nemis potrebbe crescere troppo in fretta?


La vita ha dato al piccolo Nemis una grande fortuna: quella di essere nato in una famiglia con un livello di apertura mentale molto elevato, di quelle che non ti costringono a scrivere con la mano destra quando si rendono conto che sei mancino. Al massimo, ti danno la possibilità di essere ambidestro. Spesso succede che l’età anagrafica non ha una corrispondenza diretta con la maturità di una persona o la sua capacità di percepire le cose nella loro essenza. Per il piccolo Nemis, che è già un vero e proprio VIP su Instagram, è proprio così: è perfettamente in grado di distinguere tra il suo io e il personaggio che diventa quando si fa chiamare Lactatia. Nemis non è gay come gran parte delle drag queen, ma il suo orientamento sessuale è di tipo etero.

I suoi genitori hanno dichiarato che “Quando Nemis è fuori dal personaggio si identifica in un maschio e quando è una drag si identifica in una femmina. Per Nemis la drag è una performer. Quando diventa Lactatia, diventa il suo personaggio, diventa una ragazza col pene. Per quanto riguarda i ruoli di genere, abbiamo dato ad entrambi i nostri bambini l’ideale che non esista niente solo per femmine e niente solo per maschi. Nemis è cresciuto indossando i costumi da principessa e scarpe fantasia di sua sorella, mentre giocavano con le monster trucks e andavano sullo skateboard”.

Queen Lactatia e la reazione dell’opinione pubblica


Se da un lato Nemis sta crescendo con un bellissimo messaggio trasmesso dai suoi genitori - “Puoi fare quello che vuoi nella tua vita. Non curarti troppo dell’opinione degli altri” - e ha trovato anche il supporto degli amici, molti gruppi integralisti cristiani si sono schierati contro di lui e la sua famiglia, criticandola per non averlo ostacolato nel voler intraprendere questa carriera. Lactatia ha dovuto così fare per la prima volta i conti con le offese gratuite che arrivano da chi non sa accettare qualcosa di diverso quando lo vede per la prima volta.

La storia di Nemis/Lactatia rimane però una gran bella storia, da raccontare e condividere con entusiasmo. È una storia di ispirazione per i genitori che credono nei propri figli, a prescindere da tutto. Perché un figlio non può essere solo una copia creata a tua immagine e somiglianza. È la storia di un futuro dove si respira più libertà, quella di essere se stessi, di poter credere nei propri sogni, di poter indossare lustrini, parrucche e paillette anche se hai solamente otto anni.

Foto di apertura: Facebook Queen Lactatia

Amore e coppia
SEGUICI