Perché usare il lubrificante per aumentare il piacere?

Domande Domande & Risposte

Partiamo dalle basi: cosa sono i lubrificanti intimi? Si tratta di prodotti creati per ridurre l’attrito tra le parti intime durante un rapporto sessuale, utili anche durante la masturbazione. I lubrificanti sessuali derivano per composizione da quelli chirurgici adoperati durante le operazioni mediche, ma lo scopo dei lubrificanti intimi è un altro: rendere la penetrazione più piacevole e meno dolorosa.

I lubrificanti intimi possono essere:

  • a base acquosa: sono quelli con il minor numero di controindicazioni;
  • a base oleosa, che hanno il vantaggio di non seccarsi a contatto con l’aria;
  • a base siliconica, fra i quali rientrano i prodotti di ultima generazione.

A differenza della saliva, il lubrificante non evapora e non lascia la pelle appiccicosa.

Perché e quando usare i lubrificanti durante il sesso?

Com’è noto, il motivo per il quale si sceglie di usare un lubrificante intimo durante il sesso è quello di ridurre la frizione esercitata nel corso dell’amplesso. Per esempio, il sesso anale, soprattutto per le prima volte in cui viene praticato, potrebbe essere una pratica molto dolorosa. Il lubrificante intimo aiuta a migliorare la lubrificazione naturale dell’ano, preparandolo a una penetrazione che diventa così molto più semplice.

Il lubrificante viene anche utilizzato dalle donne che soffrono di secchezza vaginale, problema che si manifesta soprattutto con l’avanzare dell’età o quando il rapporto sessuale non è preceduto da una buona dose di preliminari. In questo caso, il prodotto riesce ad aumentare l’eccitazione delle parti intime e a prevenire eventuali irritazioni dovute allo sfregamento. I lubrificanti sono utilizzati da molti uomini durante la masturbazione per esercitare maggiore forza sul pene e aumentare il livello di godimento.

Foto: Audrius Merfeldas © 123RF.com

Come si usa un lubrificante?

Un ottimo utilizzo di un lubrificante intimo consiste nell’applicarlo già durante i preliminari, per arrivare sufficientemente pronti al rapporto vero e proprio. Basta distribuire una piccola noce all’ingresso della vagina, sul clitoride, sull’ano o sul glande a seconda della parte che si intende lubrificare e massaggiare leggermente con le dita per stenderla al meglio.

Bisogna cercare di non esagerare con le quantità perché un utilizzo eccessivo potrebbe rendere il lattice scivoloso e portare il profilattico a sfilarsi, e ricordarsi di rimuovere i residui rimasti sulla pelle alla fine del rapporto sessuale.

Come scegliere il lubrificante giusto?

Se non si vuole ricorrere a un lubrificante fai da te, bisogna sempre pensare alla loro composizione. I lubrificanti intimi in commercio sono davvero tanti, ognuno pensato per soddisfare i desideri e le fantasie di single, coppie e chi più ne ha più ne metta.

Per esempio, i lubrificanti acquosi sono idrosolubili, quindi se da un lato non macchiano o non lasciano odori, dall’altro non sono adatti per un utilizzo in doccia o al mare. I lubrificanti al silicone, invece, sono molto potenti, ma non possono essere utilizzati con i sex toys realizzati nello stesso materiale. Per il resto, l’utilizzo di un lubrificante durante un rapporto sessuale o la masturbazione è sempre cosa buona e giusta. Provare per credere ;)

Foto apertura: arturkurjan © 123RF.com

CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Amore e coppia
SEGUICI