Masturbazione femminile: come farla in doccia (in 10 modi)

Classifica Classifica

10 tecniche di masturbazione da mettere in pratica mentre si fa la doccia.

Fare l’amore con sé stesse è un gesto liberatorio: ci fa sentire libere, ci permette di conoscere di volta in volta un po’ di più il nostro corpo e ci conduce verso un piacere sempre più intenso.

Crescendo impariamo anche quali sono le verità sulla masturbazione e quelli che invece sono solo cliché sull’autoerotismo, che dovrebbero smettere di circolare, come quelli secondo i quali la frequenza di masturbazione è sicuramente sinonimo di ninfomania (no, il più delle volte non lo è).

Un luogo diverso dal solito in cui sperimentare la masturbazione femminile potrebbe essere la doccia: probabilmente all’inizio potrà sembrarti un posto insolito, ma nel giro di poco tempo potrebbe trasformarsi in qualcosa di davvero eccezionale. Ecco allora qualche spunto per iniziare a divertirti in doccia! 

10. Gioca con la temperatura dell’acqua

Il gioco funziona più o meno così: mentre stai facendo una doccia calda, pressa il tuo corpo contro il muro freddo e inizia a toccarti. Lascia che il clitoride risponda alle sensazioni derivanti dal calore dell’acqua (che puoi regolare a tuo piacimento) e dal freddo della parete…

9. Usa un lubrificante 

Considerato che sei già in doccia e non dovrai preoccuparti di far casino, usa una quantità maggiore rispetto alla norma di un lubrificante intimo e inizia a toccarti. Se vuoi fare qualcosa di diverso rispetto alla solita masturbazione del clitoride, usa tutte e 5 le dita per toccare grandi e piccole labbra, oppure usa la mano come base per muoverti con velocità sempre maggiore con i tuoi fianchi.

via GIPHY

8. Prova il dildo con ventosa

Tra i sex toys più divertenti che dovresti provare sotto la doccia, troviamo sicuramente il dildo dotato di ventosa: lo potrai attaccare alla vetrata della doccia, all’altezza e all’angolazione che preferisci, e scegliere il ritmo e la profondità del tuo piacere.

7. Il vibratore waterproof

Restando nel territorio dei giocattoli erotici, ti raccomandiamo anche l’utilizzo di un vibratore waterproof, ovvero resistente all’acqua. Ne esistono numerosi modelli in commercio, con fasce di prezzo differenti, oltre che diverse modalità di vibrazione e livelli di intensità.

6. Pollice in su

Probabilmente non sei solita praticare la masturbazione in questo modo, ma potresti trovarlo particolarmente stimolante: metti del lubrificante sul pollice e usalo per penetrarti mentre i flussi dell’acqua scorrono sui tuoi capezzoli e sul tuo clitoride.

via GIPHY

5. Leggi un racconto erotico

Niente stimola l’eccitazione come la fantasia e leggere un racconto erotico prima di entrare in doccia rappresenta un ottimo metodo per raggiungere l’orgasmo più velocemente.

4. Divertiti con il doccino

Quella di puntare il doccino direttamente contro il clitoride, giocando con l’intensità dell’acqua, è uno dei riti che non puoi assolutamente saltare se scegli di praticare l’autoerotismo in doccia.

via GIPHY

3. Prova a sederti

Molte donne trovano ancor più stimolante masturbarsi in doccia in una posizione più rilassante: basterà sedersi, poggiando la schiena alla parete, per far sparire la tensione accumulata sulle gambe e rendere gli orgasmi… più comodi!

2. Abbassa le luci

Ognuna di noi sa benissimo che l’atmosfera giusta può riuscire a capovolgere qualsiasi situazione canonica o le abitudini più radicate: in questo caso potrebbe bastare abbassare l’intensità della luce o – ancora meglio – spegnerla del tutto e accendere un paio di candele. Il risultato sarà davvero molto piacevole.

1. E se fosse una vasca?

Non tutti hanno la fortuna di avere una vasca in casa… ma se fossi una degli eletti, be’, che aspetti? Devi assolutamente provare a masturbarti anche durante un bagno caldo, in mezzo a una marea di schiuma. Ps. Ricordati solo di chiudere la porta a chiave.

Foto apertura:  ???? ????????????-123RF

Amore e coppia
SEGUICI