Sesso

Anatomia della vagina

Parliamo di vagina: sei davvero sicura di conoscere veramente l’organo genitale femminile? Mettiti alla prova.

Parliamo di vagina: sei davvero sicura di conoscere veramente l’organo genitale femminile? Mettiti alla prova.

Quando si parla dell’organo genitale femminile, il termine vagina genera ancora un po’ di confusione. Per questo motivo, oltre a consigliare la lettura di un libro di anatomia, abbiamo scelto di parlare proprio di vagina: rispolveriamo un po’ le nozioni imparate a scuola, utilizzando le parole nel modo corretto e, perché no, divertiamoci con qualche curiosità sul tema.

Cos'è la vagina: l'anatomia

La vagina è un canale muscolare che si trova all’interno dell’apparato genitale femminile: ha una lunghezza che va dagli 8 ai 10 cm e si estende dall’altezza della vulva e delle piccole labbra fino al collo dell’utero.

Il termine vagina significa letteralmente guaina, fodero: si tratta di un canale chiuso, costituito da un orifizio molto piccolo, che consente soltanto il passaggio del flusso mestruale e degli spermatozoi. La sua posizione è leggermente obliqua.

Differenza tra vagina e vulva

Nella maggior parte dei casi, la vagina viene confusa con la vulva, che rappresenta invece l’insieme dei genitali femminili esterni e comprende anche l’orifizio vaginale. Quando ci si riferisce ai tipi di vagina, in realtà si stanno descrivendo le vulve.

Foto: alkov  - 123.rf

La vagina e l'imene

L’orifizio vaginale è in genere circondato da una membrana di tessuto connettivo (che può avere forme, spessore e dimensioni differenti), ovvero l’imene, che potrebbe rompersi durante il primo rapporto sessuale, ma anche in altre occasioni, come per esempio praticando determinati sport, o a causa di un trauma locale.

Qual è la funzione della vagina?

La vagina è al contempo l’organo femminile dell’accoppiamento e un componente essenziale nel canale del parto, del quale rappresenta l’ultimo tratto.

Tra le sue funzioni rientrano:

  • quella di accogliere il pene durante l’accoppiamento e, dunque, gli spermatozoi che si dirigono verso l’utero;
  • quella di favorire la fuoriuscita del flusso mestruale.

La vagina durante il sesso

Nel corso di un rapporto sessuale, la vagina è irrorata di sangue e produce delle secrezioni derivanti dall’eccitazione. In prossimità dell’orgasmo, il volume della vagina diminuisce di circa il 30% e i muscoli della vulva si contraggono.

L'orgasmo vaginale

La maggior parte delle donne riesce ad avere un orgasmo tramite la stimolazione del clitoride: l’orgasmo clitorideo si propaga però anche alla vagina, al punto che si possa affermare che ogni orgasmo clitorideo sia anche vaginale.

Il punto G

Per avere un orgasmo vaginale puro, si dovrà stimolare quello che viene comunemente chiamato punto G. Si trova a circa 6 cm dalla vulva, nella parte anteriore della vagina. La stimolazione di questa zona può provocare, in alcune donne, l’espulsione di un liquido chiaro dall’uretra: si parla, in questi casi, di squirting o eiaculazione femminile.

5 curiosità sulla vagina

Oltre a quanto detto fin qui, ci sono altre informazioni sulla vagina che potresti ritenere interessanti e che, forse, ancora non conosci.

La vagina è estremamente elastica

Le sue pareti si allargano già nel corso della penetrazione, ma è durante il parto che l’elasticità della vagina raggiunge il massimo.

È poco sensibile al dolore

Nonostante sia ricca di vasi sanguigni, la mucosa vaginale non presenta molte terminazioni nervose e dunque è meno sensibile rispetto ad altre parti del corpo della donna.

La flora vaginale ha un ruolo protettivo

I batteri vaginali hanno una funziona molto importante: mantengono, infatti, il pH acido al suo interno e riescono in questo modo a impedire la diffusione di malattie, quali le micosi.

La vagina ha delle pieghe

Vengono chiamate proprio pieghe vaginali e sono essenziali per favorire l’estensibilità che contraddistingue la vagina.

Esiste il museo della vagina

Il Vagina Museum si trova a Londra ed è stato creato con l’idea di diffondere una maggiore consapevolezza sull’anatomia della vagina e sulla sua salute, oltre che per combattere i tabù che le aleggiano ancora attorno. 

Foto: Iaroslav Brylov - 123.rf