Sesso anale per la prima volta: come prepararsi

Guida Guida

I consigli per praticare sesso anale per la prima volta: cosa sapere sulle posizioni sessuali, la tecnica e altro ancora per rendere meno dolorosa la penetrazione anale.

I consigli per praticare sesso anale per la prima volta: cosa sapere sulle posizioni sessuali, la tecnica e altro ancora per rendere meno dolorosa la penetrazione anale.

Il sesso anale non è da tutti. Alcune coppie non lo considerano mai. Alcune lo fanno a seconda della richiesta del partner di turno. Altre lo vogliono. Lo chiedono. Lo hanno scoperto e non ne possono più fare a meno. Se c’è un motivo che spesso spinge una coppia a non praticare il sesso anale sono i tabù culturali e la mancanza di informazioni sull’argomento.

Proviamo a sfatare qualche luogo comune sull’argomento, con una serie di informazioni sulla pratica del sesso anale, sulle posizioni più adatte per praticarlo e su come rendere la penetrazione anale meno dolorosa.

Il sesso anale fa male?

via GIPHY

Cosa si dice del sesso anale? Uno degli interrogativi più diffusi è legato alla paura di provare dolore mentre lo si pratica. È vero che la penetrazione anale può essere molto dolorosa, ma ciò può essere legato a diverse motivazioni. Una preparazione inadeguata. Gli stimoli sbagliati nel farlo, “Lo faccio solo perché il sesso anale piace agli uomini, quindi anche a lui”. Le dimensioni esagerate del pene del proprio partner.

Non ci sono formule magiche se si vuole fare sesso anale per la prima volta, ma i preliminari giocano un ruolo non indifferente. Arrivare preparate significa liberare la mente da eventuali pregiudizi in merito, tipo quelli legati alla mancanza di igiene e alla possibilità di prendere malattie se lo si pratica. Anche un bacio prevede lo scambio di batteri, lo sapete no?

Esiste una tecnica migliore per fare sesso anale?

via GIPHY

Non si può parlare di tecnica vera e propria nel sesso anale, ma di consigli che si possono mettere in pratica per renderla un’esperienza molto piacevole e indimenticabile. Ma, soprattutto, ripetibile. Quando si pratica sesso anale, soprattutto le prime volte, bisogna essere rilassati, per aiutare i muscoli a essere più sciolti.

Non bisogna mai andare dritti al sodo, ma procedere lentamente, iniziando a stimolare l’ano con le dita o la lingua. In questi casi, se la saliva non dovesse essere sufficiente, l’uso di un lubrificante è altamente consigliato. Sicuramente all’inizio si proverà grande imbarazzo nel praticare sesso anale, ma si tratta solo di una sensazione legata alle prime volte, che andrà via col trascorrere del tempo.

Quali sono le posizioni sessuali più adatte per fare sesso anale?

via GIPHY

Ci sono posizioni sessuali che agevolano la penetrazione anale e la rendono meno dolorosa. La più quotata è la “pecorina”: la donna mantiene il lato B in alto, inarcando la schiena e poggiando la testa sul materasso o sul cuscino. L’uomo le scivola dentro da dietro. Una posizione alternativa è anche quella del missionario, che permette anche di masturbarsi o farsi masturbare durante la penetrazione: la stimolazione clitoridea mentre si pratica sesso anale è un altro modo per renderlo più piacevole.

Altri consigli utili quando si vuole fare sesso anale sono:

  • parlare con il partner, per comunicare se qualcosa non sta andando per come si vorrebbe e si sta provando un dolore eccessivo;
  • pulire accuratamente l’ano ed evitare di passare alla penetrazione vaginale subito dopo quella anale, senza essersi lavati prima;
  • usare il preservativo, per assicurarsi la massima protezione contro le malattie sessualmente trasmissibili.

Foto apertura: sakkmesterke © 123RF.com

 

Amore e coppia
SEGUICI