Il sexting non ha età: come mantenere l'intimità anche a distanza

Guida Guida

Come imparare l’arte del sexting a prescindere dall’età: consigli e spunti per over 50.

Come imparare l’arte del sexting a prescindere dall’età: consigli e spunti per over 50.
Ti potrebbero interessare

Una nuova frontiera del corteggiamento e della sessualità, che permette di flirtare e divertirsi senza la promessa di dover stare insieme per sempre: il sexting spopola tra gli adulti. Più dell’80% degli italiani lo pratica, scoprendo una novità appagante e stimolante per stuzzicare, giocando, chi sta dall'altra parte dello schermo.

Il sexting, ovvero il sesso via SMS, viene praticato ovunque, anche in ufficio, mentre si lavora, fino a due volte al giorno. Il sexting non è prerogativa degli adolescenti che lo fanno con spensieratezza, senza pensare troppo alle conseguenze di un selfie erotico finito nella chat sbagliata. Secondo quando emerso dal Global Sex Survey 2015, infatti, la maggior parte degli italiani che ama fare sexting ha più di 50 anni.

Sexting over 50: pro e contro

Un tempo il sesso era attesa. Chi per motivi religiosi, chi per esigenze pratiche - nessuno dei due aveva la macchina, i genitori di lei la lasciavano uscire da sola solo la domenica, dopo la messa - era costretto ad aspettare chissà quanto tempo prima di poter finalmente vedere l’altro nudo, per la prima volta. Figuriamoci lo scambio di battute dal contenuto erotico… era tutto sottinteso dietro il rossore sulle guance, il languore di uno sguardo e la reticenza del non detto. Qualcuno direbbe "meglio", qualcun altro che "l’attesa del sesso non è essa stessa sesso".

Il sexting è stata dunque una vera e propria benedizione per molte cinquantenni che si sono finalmente liberate dell’ingombrante fardello della loro generazione. Che hanno imparato a mandare messaggi bollenti degni di una trilogia erotica da milioni di copie vendute.

Foto: Foto: nito500 © 123RF.COM

Il sexting è davvero molto vantaggioso, in effetti, perché:

  • soprattutto quando non si corteggia qualcuno da tanto tempo e si crede di aver dimenticato come far scattare l’appetito sessuale dell’altro, il messaggio scritto è quanto di più facile, spontaneo e naturale ci possa essere;
  • il sexting aiuta dunque a riscoprire i propri istinti tribali, a mettere nero su bianco i propri desideri reconditi e a condividerli con qualcuno con un semplice invio.

Il sexting può essere un valido alleato anche nel caso di una relazione a distanza. Il problema reale è che più si va avanti in questo modo, più si crea una vera e propria dipendenza da sexting, da parte di entrambi i partner. Per scongiurare questo pericolo, è sempre meglio mettere da parte lo smartphone e avere la pazienza di aspettare il corpo caldo che si potrà finalmente toccare. Altro che invio...

5 dritte per fare il miglior sexting della vostra vita

I brividi, l’eccitazione incontrollata e le erezioni che il sexting può regalare valgono comunque la pena di provare a praticarlo, perché mettersi alla prova, giocare, sperimentare, fa sempre bene al corpo e allo spirito.

Il sexting è un toccasana per l’autostima e per l'immaginazione, sopratutto quando si pensa di non essere più in grado di provare determinate sensazioni. Se siete curiose e il desiderio di mandare i vostri primi SMS bollenti è diventato incontenibile, ecco 5 consigli per trasformare il sexting in una vera e propria estasi di piacere:

  • siate allusive: l’altro deve intuire quali sono le vostre intenzioni, quanto sia forte il vostro desiderio, ma non dovrà leggerlo in modo esplicito. L’immaginazione lo condurrà verso terre inesplorate insieme a voi…
  • raccontate quello che gli fareste se fosse lì, davanti ai vostri occhi… scendete nel dettaglio e usate molto i puntini di sospensione. Lo faranno impazzire;
  • descrivete una fantasia erotica inconfessabile: il vostro sogno più grande, l’immagine più sconcia che avete in testa da sempre e che non avete mai avuto il coraggio di manifestare a nessuno prima…
  • se si vuole fare qualcosa di particolarmente stimolante, si può scrivere che ci si sta toccando pensando a lui…
  • infine, prestando molta attenzione a ciò che si fa (per precauzione è sempre meglio evitare foto nelle quali si vede anche il viso) si possono mandare anche degli scatti erotici. Autoreggenti che sbucano dalla gonna, dettagli del pizzo dei vostri slip, un porzione del seno che si intravede da sotto la maglia. Ricordate solo una cosa: più gli darete, più ne vorrà. Quindi usate il sexting come un’arma, ma state attente a non premere con troppa forza sul grilletto.

Foto apertura: Kamil Macniak © 123RF.COM

 

Amore e coppia
SEGUICI