Beauty

Bellezza in quarantena: dieci accorgimenti per prendersi cura della pelle

Approfittare di questo periodo di quarantena per dedicarsi alla propria bellezza? Perché no! Ecco 10 consigli beauty da seguire in questi giorni di isolamento.

Approfittare di questo periodo di quarantena per dedicarsi alla propria bellezza? Perché no! Ecco 10 consigli beauty da seguire in questi giorni di isolamento.

Ognuno sta cercando di affrontare questo periodo così difficile nel modo migliore possibile: c’è chi sta approfittando di tutte queste ore a disposizione per dedicarsi alle attività per le quali normalmente non c’è mai tempo, come leggere, guardare nuove serie tv o fare corsi online; c’è chi sta dilettando ai fornelli. Insomma, trascorrere questi giorni in quarantena forzata a casa può essere anche l’occasione per prendersi cura di se stessi.

Anche dal punto di vista della bellezza e della cura della pelle, questi giorni di isolamento possono diventare un'ottima occasione per seguire una beauty routine ad hoc che ci consenta di avere una pelle più giovane, sana e luminosa, da sfoggiare con orgoglio una volta che sarà concluso questo tragico capitolo della nostra vita.


Cura della pelle in quarantena: il decalogo

Teoxane, l’azienda svizzera specializzata in prodotti professionali per la bellezza e cura del viso – che a fronte dell’emergenza ha deciso di destinare il 10% delle vendite online al policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna - ha stilato un decalogo da seguire per prendersi cura della propria pelle e prepararsi (finalmente) ad un ritorno alla normalità.

Ecco i 10 consigli da ricordare!

1. Struccare il viso

Anche se restando a casa nessuno ha voglia di truccarsi, sia al mattino che di sera, prima di andare a dormire, è fondamentale struccarsi perché polveri e smog tendono a depositarsi sulla pelle e a occludere i pori. Il miglior modo per farlo? Usando oli o acque micellari che sono ricchi di ingredienti dall’effetto lenitivo – come l’acqua di rosa e la calendula – e sono adatti a tutti i tipi di pelle.

2. Non esagerare con l’acqua calda

Per lavarsi il viso è sempre meglio usare l’acqua tiepida e la ragione è molto semplice: l’acqua troppo calda rischia di rendere la pelle più fragile e di alterare il pH della cute che, solo se acido – tra 4.2 di sera e 5.6 al mattino – consente di mantenere integra la barriera cutanea e di proteggerci dalla disidratazione.

3. Applicare il siero con un massaggio

Il miglior modo per applicare il siero viso e fare in modo che i suoi ingredienti attivi agiscano in profondità è attraverso un piccolo massaggio effettuato, sia al mattino che alla sera, facendo dei piccoli movimenti circolari, prima dall’alto verso il basso e poi dall’interno verso l’esterno; in modo da stimolare la riattivazione del microcircolo, il drenaggio delle tossine, la rigenerazione del derma e la tonificazione dei muscoli facciali.

Ecco un tutorial qui sotto:

4. Usare il contorno occhi

Che siano dall’effetto anti-age, defaticanti o pensati per combattere rughe, borse e occhiaie, i prodotti per il contorno occhi sono dei grandi alleati di bellezza per avere un viso fresco e riposato e per questo vanno usati, ogni giorno, dopo la normale detersione. Basta applicarne una piccola quantità nell’area perioculare e sopra la palpebra, fare pressione sulla palpebra inferiore e un movimento in direzione delle tempie, picchiettare con il dito indice, medio e anulare e poi posizionare il pollice sulla palpebra superiore sottostante le sopracciglia e premere con una certa decisione.

5. Dormire, bere e fare attività fisica

Per combattere la ritenzione idrica e prevenire la comparsa delle occhiaie, specialmente in questi giorni di clausura, può rivelarsi fondamentale avere dei piccoli accorgimenti. Qualche idea? Bere almeno due litri d’acqua al giorno, fare una regolare attività fisica, dormire almeno 8 ore per notte e mangiare cibi ricchi di ferro, come ad esempio la frutta secca, i legumi, il pesce azzurro e i cereali.

6. Scegliere la giusta crema giorno

Nella beauty routine quotidiana è importante poter contare su una crema giorno che sia adatta alle proprie specifiche esigenze. Chi ha una pelle grassa o mista dovrebbe optare per prodotti leggeri e con componenti sebo-regolatori; chi invece ha una pelle secca o matura, dovrebbe preferire creme più nutrienti, ricche di ingredienti come il burro di Karité o l’olio di cocco e contenenti un minimo di protezione solare.

donna allo specchio

Foto dolgachov © 123RF.com

 

7. Usare la giusta crema notte

Anche la crema notte va scelta con attenzione. I prodotti in crema o in siero – meglio ancora se a base di acidi della frutta con azione esfoliante, come l’acido glicolico, oppure sieri alla vitamina C dall’azione uniformante - sono la scelta ideale per far traspirare la pelle e favorire la rigenerazione cutanea.

8. Non sottovalutare il potere del peeling

Per dire addio a una pelle spenta e grigia, fare almeno una volta a settimana un peeling può essere fondamentale per stimolare la rigenerazione cellulare e l’eliminazione delle cellule morte. I gommage sono perfetti per le pelli più delicate, gli scrub sono l’ideale per le pelli più spesse, i peeling chimici sono invece consigliati per chi ha pelli più mature, acneiche o macchiate.

9. Idratare la pelle con le maschere

Un’altra buona abitudine da avere? Applicare con regolarità sul viso, una bella maschera idratante. Quelle in Hydrogel – uno zucchero idratante in grado di far penetrare a fondo gli ingredienti contenuti e regalare una sensazione di freschezza e un aspetto più sano e luminoso – sono un vero toccasana per la pelle. Per nutrirla a fondo basta usarle anche solo una volta a settimana.

10. Prendersi cura delle labbra

Da non sottovalutare mai anche la cura delle labbra che vanno nutrite quotidianamente, sia di giorno che di sera. Un balsamo ricco di burro è la miglior medicina per le labbra screpolate; mentre i trattamenti con formulazioni in olio-gel ricche di burro di Karité, ceramidi, acido ialuronico e collagene marino sono perfetti per avere labbra più morbide e definite.

Foto di apertura Alena Ozerova © 123RF.com