Beauty

Creme solari ocean friendly: le migliori in commercio

Addio filtri chimici, benvenute creme solari che non inquinano il mare. La tintarella è amica dei mari con le creme solari ocean friendly: scegliamo le migliori.

Addio filtri chimici, benvenute creme solari che non inquinano il mare. La tintarella è amica dei mari con le creme solari ocean friendly: scegliamo le migliori.

L’8 giugno scorso si è celebrata, come ogni anno, la Giornata Mondiale degli Oceani. Un appuntamento fondamentale per ricordare come la bellezza, la purezza e il futuro del mare dipende esclusivamente da noi e dalle nostre scelte. E visto che di scelte parliamo, le creme solari ocean friendly potrebbero, forse, sembrare una goccia nell’oceano, paragonate alle tonnellate di plastica, rifiuti e altri agenti inquinanti che “soffocano” il polmone blu della Terra. Invece, anche le più recenti normative reef friendly di Paesi come il Messico e le Hawaii stanno spostando l’attenzione sulla necessità di creme solari che non inquinano il mare, e anche l’Italia si sta muovendo nella scia di questi provvedimenti. Nel mirino sono finiti due ingredienti dei solari, presenti (finora) in molte delle creme solari in commercio: stiamo parlando dell’ossibenzone e dell’octinossato, due filtri chimici che negli INCI troviamo denominati come oxybenzone e octyl methoxycinnamate. Basterebbero già i nomi, a dire il vero, a non ispirarci troppa simpatia nei confronti di queste due sostanze chimiche. Gli effetti sono devastanti: si va dallo sbiancamento dei coralli a effetti ormonali sull’apparato riproduttivo di alcuni pesci, tali da arrivare a comprometterne la riproduzione. 

Ocean Friendly: creme solari sostenibili che non inquinano

A questo punto, una domanda sorge spontanea: esistono delle alternative? La risposta è assolutamente positiva. Rispetto anche solo a 10 anni fa, infatti, l’offerta cosmetici ecobio e, in particolare, di creme solari biologiche e, più in generale, di creme solari ecosostenibili, è cresciuta a dismisura.
La prima considerazione da fare è che, oltre ai filtri chimici, la cosmesi impiega da tempo i cosiddetti filtri fisici, altrettanto efficaci quanto quelli chimici e sicuri non solo a livello dermatologico, ma anche per la flora e la fauna marine. Il più famoso filtro fisico è l’ossido di zinco, un ingrediente comune di moltissime preparazioni cosmetiche, che sfruttano il suo efficace effetto lenitivo. L’azione dei filtri fisici, come il nome suggerisce, consiste nel creare una barriera o schermatura che protegge la pelle dall’azione negativa dei raggi solari.
Quali sono le migliori creme solari ocean friendly, da spalmarci in serenità quest’estate? Scopriamole insieme!

Creme solari ‘Osolebio - La Saponaria

Iniziamo subito con uno dei brand ecobio italiani più attenti non solo all’ecosostenibilità, ma anche all’efficacia delle formulazioni. Si chiama ‘Osolebio la linea di creme solari vegan de La Saponaria, con filtri minerali di ultima generazione e rigorosamente ocean friendly. Le formule a base di ingredienti naturali sono biodegradabili e a base di filtri fisici “non nano” (anche le nanoparticelle, infatti, sono finite sul banco degli imputati). La gamma ‘Osolebio comprende tre diversi SPF (50, 30 e 15), adatti a tutti i fototipi, ma anche una crema viso antiage con protezione solare, un doposole, un bagno doccia doposole e un olio per capelli, ristrutturante e protettivo, a base di oli naturali.

solari ocean friendly

Creme solari Natural Sun - Alkemilla Bio

A base di ingredienti biologici, la linea Natural Sun è la proposta di creme solari ocean friendly di Alkemilla Bio, ideali per proteggere la pelle dagli effetti nocivi dei raggi UVA e UVB, tutelando non solo la nostra salute, ma anche quella del mare. Sostanze nutrienti ed emollienti, come l’olio di cocco e i burri di cacao e karitè lasciano la pelle idratata, mentre gli estratti di henné e di carota coadiuvano l’abbronzatura. Oltre alle creme solari (con indice di protezione 15, 30 e 50), segnaliamo anche il Concentrato Protettivo Nei e Cicatrici: una crema ad alta protezione, per le zone più sensibili sia del viso del corpo.

Creme solari Lavera Naturkosmetik

Semaforo verde anche con le creme solari ocean friendly del colosso tedesco dell’ecobio Lavera Naturkosmetik, specifiche per le pelli sensibili, rispetto alle quali risultano particolarmente tollerabili. Resistenti all’acqua, sono tutte creme naturalmente prive di filtri UV chimici, come l'octinoxate e l'oxybenzone, e formulate a base di ingredienti minerali. Due le texture disponibili (crema e spray solare), oltre a una versione dedicata ai più piccoli, con SPF 50.

Creme solari Smart Sun Protection - Collistar

Sono coral friendly, oltre che privi di derivati animali, i prodotti dedicati da Collistar all’esposizione solare: la gamma Smart Sun Protection va incontro a tutte le esigenze con una gamma completissima di tutte le tipologie di texture: crema solare, spray, olio secco e acqua superabbronzante, e un assortimento altrettanto variegato ai prodotti doposole.

creme solari ocean friendly

Creme solari Mineral Protective Sun Lotion - Hawaiian Tropic

Potremmo definirla la “svolta minerale” di Hawaiian Tropic. Le creme solari ocean friendly Mineral sono a base di ossido di zinco e proteggono sia dai raggi UVA che dagli UVB. Tra gli ingredienti spicca inoltre la noce di kukui, un emolliente naturale. Anche se la linea è composta da soli tre prodotti (il latte solare corpo con SPF 15 e 30 e il latte solare viso con protezione 30), è un segnale importantissimo. Oltre ai piccoli e grandi marchi dell’ecobio, da sempre impegnati nella proposta di prodotti ecosostenibili, cresce infatti anche presso i “big” della cosmesi la sensibilità alle tematiche ambientali.

Foto apertura: racorn - 123RF