Cani

Estate con il cane: i consigli per una vacanza felice

Dai documenti necessari ai must have da inserire in valigia. Ecco i nostri consigli per una vacanza con Fido tranquilla e felice.

Dai documenti necessari ai must have da inserire in valigia. Ecco i nostri consigli per una vacanza con Fido tranquilla e felice.

Le ferie sono oramai alle porte per tutti e, tra le incombenze varie da portare a termine prima della partenza, è necessario pensare anche ai nostri amici a 4 zampe.

Sono molti gli italiani che amano passare la propria estate con il cane, indipendentemente dalla destinazione. C’è chi preferisce il fresco della montagna e le lunghe passeggiate su e giù per sentieri, chi predilige il mare e le più moderne bau-beach, o chi si rifugia in campagna alla ricerca del relax più assoluto.

Non importa quale sarà la tua meta. Quello che devi sapere è che il cane è un animale molto abitudinario e territoriale, quindi è fondamentale non stravolgere del tutto le sue consuetudini.

Ecco, quindi, i nostri consigli per una vacanza felice con il cane… Per te e per lui!

Da ricordare prima della partenza per le vacanze con il cane

Nel pre-partenza è facile dimenticarsi alcune cose. C’è chi ha lasciato a casa il caricabatterie dello smartphone, chi gli infradito o il phon. Ma, se a queste piccolezze si può ovviare, c’è una cosa che non si può comprare al supermarket vicino all’hotel: i documenti del cane.

Le prime cose da mettere nella valigia di Fido sono:

  • il libretto sanitario, dove sono annotate tutte le informazioni che lo riguardano,
  • il Passaporto Europeo, oggi obbligatorio per tutti i soggiorni nei paesi dell’Unione Europea,
  • il certificato sanitario rilasciato da un veterinario non più di 10 giorni prima della partenza, ma solo per viaggi extra UE.

Mi raccomando! Senza documenti è impensabile viaggiare serenamente con il cane, anche perché questi possono essere richiesti da alberghi, spiagge e strutture in generale. Ricordati di metterli subito nel suo zainetto e stai bene attenta a non perdere niente.

Documenti cane

Foto: edu1971 - 123rf

Smarcata la checklist dei documenti necessari, ora passiamo a quello di cui Fido avrà bisogno per stare bene:

  • portare una quantità di pappa sufficiente per coprire tutto il soggiorno, così come biscottini e snack che sgranocchia abitualmente. È di fondamentale importanza non cambiare le abitudini alimentari mentre si è in vacanza,
  • mettere in valigia i suoi oggetti preferiti, come copertina, cuccia e giochini vari,
  • prevedere una borraccia per dissetarlo mentre siete in giro.

Infine, ma non certo per importanza, prima della partenza informati sulle strutture veterinarie della zona e accertati che per tutte le attività che desideri fare i cani siano ben accetti.

Viaggiare in macchina con il cane

È risaputo che non tutti i cani amano i viaggi in macchina. Come noi umani, infatti, anche loro possono sviluppare il mal d’auto e soffrire di nausea o vertigini. Se questo è il tuo caso, prima della partenza ti conviene fare quattro chiacchiere con il tuo veterinario di fiducia, il quale ti potrà consigliare dei rimedi naturali molto validi come il Coccolus o i fiori di Bach.

Al di là di questo, però, ci sono altre cose a cui prestare attenzione quando si viaggia con il proprio cane in auto.

Sicurezza a bordo

Mai permettere a Fido di zampettare per l’abitacolo della macchina. Oltre a non essere permesso per legge, può risultare una pratica molto pericolosa.

Il modo più sicuro per viaggiare in macchina con il cane è quello di trasportarlo in un apposito kennel, oppure separarlo dall’abitacolo con le reti in vendita nei migliori pet-shop. L’alternativa, valida soprattutto per cani di piccola e media taglia, sono le cinture di sicurezza che gli consentiranno di restare ben saldi ai sedili posteriori.

Attenzione alla temperatura

Quando si viaggia in auto con il cane è importante prestare attenzione anche alla temperatura. Il caldo eccessivo non va bene, così come non è corretto impostare l’aria condizionata al massimo per rinfrescare l’abitacolo.

Per evitare problematiche è ideale mantenere pochi gradi di differenza con l’esterno, così che durante le soste (consigliate ogni due ore circa), non percepisca un eccessivo shock tra dentro la macchina e l’asfalto dell’autogrill. A tal proposito, quando ti fermerai per fargli sgranchire le zampette, ricorda di parcheggiare l’auto in un luogo riparato dal sole e non lasciarlo solo in auto per nessun motivo al mondo.

In vacanza con il cane: cosa fare all’arrivo

Eccoti arrivata in vacanza. E ora che si fa?

Beh, semplice: una volta entrati nella “nuova” casa, ovvero l’appartamento o la stanza dell’hotel, lascia che Fido perlustri l’ambiente in libertà e intanto allestisci lo spazio dedicato a lui. Posiziona la cuccia, i suoi giochini e l’area pasto per farlo sentire subito a suo agio nel nuovo ambiente.

Fino a che non si sarà ambientato del tutto è importante non lasciarlo mai solo, onde evitare marachelle e piccoli disastri.

Altra cosa da tenere a mente sono le abitudini. Per esempio, se a casa Fido non sale mai sul letto, in vacanza mantieni il polso su questa cosa. Diversamente potresti confonderlo e lui ripeterebbe i medesimi comportamenti anche quando le vacanze insieme saranno finite.

Tutto chiaro, no?

>>Leggi anche: Viaggiare con il gatto: consigli utili

Foto di apertura: wavebreakmediamicro – 123rf