Come educare un cucciolo di pitbull

Guida Guida

Indomito, tenace e coraggioso il pitbull gode ingiustamente di una brutta reputazione: ecco come educarlo per farlo crescere al meglio. 

A torto considerato un cane aggressivo, in realtà il pitbull è forte, intelligente, impavido e soprattutto sensibile. Tuttavia è molto importante educare un pitbull cucciolo correttamente, così da evitare che sviluppi problemi comportamentali che, alla lunga, potrebbero sfociare nell'aggressitività.

Ma come educare un cucciolo di pitbull? Innanzittutto, per addestrare un pitbull è necessaria gentilezza ed equilibrio, fin da subito: solo in questo modo sarà possibile far affiorare la naturale indole tenera ed affettuosa dell'American Pitbull Terrier.

Come educare un Pitbull: prima dell'arrivo del cucciolo

La scelta dell’allevatore da cui acquistare il cucciolo di pitbull è fondamentale: vanno preferiti allevatori specializzati solo in un’unica razza canina e che allevano cani destinati a vivere in famiglia.

E’ importante poi preparare la casa prima dell’arrivo del cucciolo, creando un’apposita zona per il riposo e mettendo a disposizione giocattoli, sia morbidi sia rigidi, che serviranno al cane durante la fase della dentizione.

La presenza di altri animali domestici è da considerarsi un elemento positivo in aggiunta che facilita di molto il processo di socializzazione del piccolo pitbull.

pitbull

Foto: everydoghasastory / 123RF Archivio Fotografico

Come far socializzare un cucciolo di Pitbull

I primi 4 mesi di vita sono fondamentali per la socializzazione dei cuccioli di cane: il pitbull in questa fase deve essere messo a contatto con altri animali e con diverse persone per abituarsi a interagire con loro. E’ bene accostarsi al cucciolo con dolcezza e calma evitando di alzare la voce o compiendo gesti bruschi.

Durante queste fasi iniziali occorre permettere al cucciolo di esplorare diversi ambienti dove sperimentare anche l’esistenza di diversi rumori e suoni.


Cucciolo di pitbull: i primi insegnamenti

Il pitbull ha un’indole dominante e dunque, per evitare che prenda il sopravvento, soprattutto quando sarà adulto, è opportuno fargli capire fin da subito chi comanda. In questo modo il cucciolo di pitbull imparerà a rispettare il padrone e a considerarlo il suo capobranco.

Nello stesso tempo, gradualmente, sarà importante iniziare a impartire i primi comandi di base utilizzando il metodo gentile, ovvero premiandolo con carezze, complimenti e biscottini quando si comporta nel modo desiderato. In questi casi, per esempio, usare un clicker potrebbe essere una scelta adeguata.

Foto: peterlakomy / 123RF Archivio Fotografico

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI