Come disegnare un elefante

Guida Guida

L’elefante è uno degli animali più amati e conosciuti dai bambini: impariamo a disegnarne uno in pochi semplici passaggi.  

L’elefante è uno degli animali più amati e conosciuti dai bambini: impariamo a disegnarne uno in pochi semplici passaggi.  
Ti potrebbero interessare

Enorme mammifero erbivoro, l’elefante è uno degli animali più amati da grandi e piccini per la buffa proboscide, i dolci occhioni, l’andamento un po’ impacciato e l’aria mite.

L’elefante è anche uno degli animali più rappresentati attraverso il disegno e l’illustrazione:
basti pensare al celebre film d’animazione “Dumbo” della Disney, l'elefantino dalle grandi orecchie capace di volare.

Disegnare un elefante non è difficile proprio perché questo animale presenta forme arrotondante e sinuose: vediamo come procedere passo dopo passo.

Volendo riprodurre un elefante di profilo, come si vede nella figura A, si inizia a disegnare un quadrato come spazio di riferimento in cui inserire le forme geometriche di base, cioè due cerchi che costituiscono il corpo e la testa dell’elefante.

In una secondo momento (figura B) si tracciano le linee verticali che indicano le quattro zampe e l’ellisse, posta a cavallo dei due cerchi per individuare una delle due grandi orecchie. Dal cerchio più piccolo che indica la testa, si fa scendere verso il basso anche una linea che serve a suggerire l’andamento della proboscide.

>>>LEGGI ANCHE: Come disegnare un leone

A questo punto siano a disposizione tutte le linee e le figure geometriche per poter disegnare l’elefante (figura C). E’ importante osservare tante fotografie e immagini di elefanti per capire come disegnare le grandi orecchie, la proboscide, le zanne, le zampe e la coda.

>>>LEGGI ANCHE: Come disegnare un fenicottero rosa

Una volta terminato il disegno si può procedere con la colorazione, scegliendo la tecnica preferita: con pennarelli, pastelli, acquerelli oppure in digitale (figura D).
 

Illustrazioni di Marta Cerizzi

Animali e cuccioli
SEGUICI