Consigli in più

Come disegnare un pinguino

Il pinguino è uno degli animali più amati dai bimbi e più rappresentati nel mondo dell’animazione: vediamo come fare per disegnarne uno. 

Il pinguino è uno degli animali più amati dai bimbi e più rappresentati nel mondo dell’animazione: vediamo come fare per disegnarne uno. 

Dotato di testa piccola, corpo tozzo e un’andatura lenta e dondolante, il pinguino è considerato uno degli animali più buffi in assoluto e proprio per tale motivo è quello che i bambini amano disegnare maggiormente.

Imparare a disegnare un pinguino: il tutorial step by step

Molti cartoni animati e fumetti vedono tra i protagonisti proprio questi uccelli acquatici, basti pensare al tenero Pingu, il pinguino in plastilina protagonista della serie animata per bimbi o al clamoroso successo commerciale de “I pinguini di Madagascar”, la serie spin-off del franchise di “Madagascar”, il film d’animazione della Dreamworks Animation.

Il pinguino è un uccello acquatico che non è in grado di volare, infatti le sue ali si sono trasformate in pinne che lo rendono particolarmente veloce sott’acqua ma non altrettanto abile sulla terraferma.

Disegnare un pinguino non è complicato ma è necessario comunque esercitarsi un po', osservando diverse fotografie. Per prima cosa si deve delimitare l’area in cui disegnare il pinguino, tracciando un rettangolo, quindi si abbozzano due ellissi come indicato nella figura A: quella più piccola serve a individuare la testa, mentre l’ellissi più grande corrisponde al corpo del pinguino.

Leggi anche: I 5 uccelli che non volano

Il primo step per disegnare un pinguino

In un secondo momento si tratteggiano le linee corrispondenti al becco, alla coda e alla zampa come indicato nella figura B. Si deve anche abbozzare una nuova ellissi, più piccola e quasi al centro dell’ellissi più grande, che corrisponde alla pinna.

Disegnare una bozza del pinguino

A questo punto si hanno tutti gli elementi geometrici necessari per tracciare il contorno del pinguino, visto di profilo, come mostrato nella figura C.

Disegnare il profilo del pinguino

Per finire si colora di nero la parte posteriore e la testa del pinguino, lasciando la pancia e la zampa di colore bianco come si vede nella figura D: si può scegliere la tecnica di colore che si preferisce (pastello, acrilico, tempera, acquerello ecc).

Colorare il pinguino

Esistono 18 specie di pinguini con caratteristiche fisiche differenti, basta scegliere quella che si preferisce, cercando di riprodurre gli aspetti più particolari della specie. 

Illustrazioni di Marta Cerizzi