Frutto della passione: cos'è e come si mangia

Guida Guida

Ritenuto da molti afrodisiaco, scopriamo caratteristiche e usi in cucina del passion fruit.

Ritenuto da molti afrodisiaco, scopriamo caratteristiche e usi in cucina del passion fruit.

Cosa si nasconde dietro il suo nome, così tanto evocativo, è presto detto. Il frutto della passione, altrimenti noto come maracuja, è uno dei prodotti che la natura ci offre. Ricco di proprietà - secondo alcuni anche quella afrodisiaca - si presta a numerose ricette. Scopriamone di più.

Frutto della passione: cos'è e quali sono le sue caratteristiche

Forse non tutti lo sanno, ma è il frutto piccolo della passiflora alata, pianta originaria dell’America centro-meridionale. Caratterizzato da un profumo inebriante e persistente, il frutto della passione ha una polpa molto morbida - per tale motivo si mangia con il cucchiaino - ma allo stesso tempo tempestata di piccolissimi semi.

Le proprietà del frutto della passione

Tra le proprietà più importanti del frutto della passione c’è il contenuto di antiossidanti e di betacarotene.

Sali minerali, fibre alimentari e vitamine C ed A, figurano tra i valori nutrizionali che rendono tale prodotto ideale per fare un pieno di salute. Il frutto della passione ha anche potere lassativo, non eccedete con il suo consumo.

Come si usa in cucina il frutto della passione

Come si mangia? Prima di scoprirne gli usi in cucina, è bene chiarire come gustare al meglio un frutto della passione (per capire quando è maturo assicuratevi che la buccia non sia verde ma sui toni del prugna e che appaia abbastanza raggrinzita).

Foto: funandrejss - 123rf.com

Il frutto va tagliato a metà e prelevato dal suo involucro con un cucchiaino. E’ bene consumarlo sul momento. Oltre che al naturale, si presta a numerose ricette, specie dolci.

Foto: Anna Pustynnikova -123rf.com

Mousse, cheesecake, marmellate, sorbetti e gelati sono solo alcuni dei dessert da poter preparare con il frutto della passione, ma anche le ricette salate non sono poche.

Foto: 123rf.com

Si può unire alle insalate miste o farne una purea da usare nelle salse (ottima è la maionese al frutto della passione) e nei dressing. Ideale è, infine, anche come base di stuzzicanti cocktail – come la caipirinha - e bevande alcoliche: date una possibilità al liquore al frutto della passione, ottimo come digestivo.

Cucina e ricette
SEGUICI