Come si fanno i Babà

Guida Guida

Sei "'nu babà" in lingua napoletana significa squisito, dolcissimo, speciale e unico. Come il babà appunto, un dolce molto amato che potete provare a fare in casa con la nostra ricetta.

  • DifficoltàDifficoltà: media
  • CostoCosto: medio
  • CategoriaCategoria: Dolci
  • CucinaCucina: regionale italiana
  • PorzioniPorzioni: 4
  • CotturaCottura: Forno
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 45+180 min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 45 min
  • Tempo totaleTempo totale: 90+180 min
  • Vegetarianovegetariana

Il babà è un dolce tipico del napoletano, unico e molto speciale, che deve le sue origini ai pasticcieri polacchi prima e poi ai francesi nel XV secolo, ma che ha subito alcune trasformazioni e varianti entrando a pieno titolo nella pasticceria napoletana con la sua versione più antica, che comprendeva anche uvetta e zafferano e poi nella versione attuale, farcito alla crema e decorato a seconda dei casi con l'aggiunta di amarene o frutta candita.

  • Il babà al rum è una delle varianti possibili di questo dolce, che somiglia molto da vicino all'impasto del panettone, per tempi di lievitazione e caratteristiche. Il babà infatti fa parte dei prodotti da forno a lievitazione naturale. Richiede materia prima di grande qualità.

Con i babà si può preparare anche la cosiddetta Savarin, una torta squisita sempre di origine francese, molto scenografica

  • La preparazione del babà è lunga e laboriosa ma con un po' di pazienza e molta devozione, possiamo provare a preparare in casa i babà e scegliere poi se bagnarli nel rum, farcirli, oppure spennellarli di marmellata come fanno i pasticcieri.

Come diceva il grande Pellegrino Artusi:"Questo è un dolce che vuol vedere la persona in viso, cioè per riuscir bene richiede pazienza ed attenzione". Ed è proprio dall'Artusi che abbiamo tratto la ricetta originale che vi proponiamo.

 

Ingredienti:
  • 250 g di Farina finissima
  • 70 g di burro di qualità
  • 50 g di zucchero semolato
  • 50 g di uvetta sultanina (nell'originale compare anche l'uva malaga che abbiamo omesso)
  • 30 g di lievito di birra
  • 100 ml di latte o panna
  • 2 uova+ 1 tuorlo
  • 1 cucchiaio di marsala secco
  • 1 cucchiaio di rum
  • 10 g di frutta candita
  • un pizzico di sale
  • 1/2 bustina di vaniglina (o stecca di vaniglia)

Attrezzi: Terrine, sbattitore, stampini per babà (bicchieri di alluminio o carta), pellicola trasparente

Procedimento:

  • In una ciotola mescolate 60 g di farina con il lievito di birra, mescolate con il latte per ottenere un impastino morbido che dovete lasciare a lievitare, coperto e in luogo caldo, dopo aver inciso la superficie con una croce. Lasciatelo 30/40 minuti.

Il latte in genere si utilizza nell'impasto della Savarin, mentre per i babà semplici potete utilizzare acqua al posto del latte.

  • Nel frattempo in una terrina battete le uova con lo zucchero finchè siano spumose, poi aggiungete la rimanente farina, il panetto lievitato, il burro fuso ma non caldo, il marsala, il rum, la vaniglina e impastate molto accuratamente il tutto. Se l'impasto risulta troppo duro aggiungete un poco di latte ma incorporate molto bene, finchè si stacca dalla ciotola. Se utilizzate la planetaria è meno faticoso.
  • Per ultimo aggiungete l'uvetta, incorporate e trasferite l'impasto di nuovo a lievitare in un luogo caldo finchè raddoppia il volume.
  • Trascorso il tempo riprendete l'impasto e iniziate a lavorarlo in una terrina unta con un po' di burro e spolverizzata con zucchero a velo e farina. Lavorate per una decina di minuti poi trasferitelo negli stampi leggermente imburrati, riempiendo per circa metà.
  • Coprite con un contenitore ampio in modo che i babà non siano a contatto con l'aria e rimettete a lievitare in un posto caldo e riparato. Devono lievitare arrivando al bordo dello stampo o anche superarlo.
  • Accendete il forno a 190°statico, quando i babà hanno lievitato infornate e abbassate la temperatura a 180°. Fate cuocere per 30/45 minuti. Devono essere molto dorati ma fate la prova con lo stecco di legno per verificare la cottura.
  • Sfornate i babà e appoggiateli su una griglia a raffreddare. A questo punto, mentre sono ancora caldi potete bagnarli con sciroppo o liquore e lasciarli sulla griglia strizzandoli delicatamente per far cedere l'eccesso di liquido.
  • Successivamente potete decorarli con i canditi, farcirli con una crema, spennellarli con la marmellata o dello zucchero a velo.

photo credit: biobaba.it

Conservare bene i babà

I babà come tutti i prodotti lievitati tendono a seccare. Conservateli in sacchetti per alimenti una volta freddi e sempre coperti anche se li mettete in frigo.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI