special

Grana Padano D.O.P.: il sapore unico dell'alta qualità

Un viaggio alla scoperta delle molteplici caratteristiche del Grana Padano DOP, un nome che racchiude un universo di peculiarità uniche al mondo. Partiamo dalla parte più gustosa per scoprire le sue caratteristiche organolettiche, passando per le diverse stagionature e per arrivare al modo in cui questo incredibile alimento possa essere versatile in cucina, proprio perché adatto ai piatti e ai palati più diversi, anche a quelli di coloro che soffrono di intolleranza al lattosio.

Vai allo speciale
Abc della cucina

Da 9 a Oltre 20 mesi: le stagionature del Grana Padano

Un viaggio attraverso le diverse stagionature del Grana Padano: tra profumi, sapori, colori e consistenze.

Un viaggio attraverso le diverse stagionature del Grana Padano: tra profumi, sapori, colori e consistenze.

Da 9 a Oltre 20 mesi: è l’arco temporale in cui le forme del Grana Padano DOP vengono curate, pulite, girate, controllate.

Solo dal 9 mese, dopo essere state esaminate con attenzione una per una vengono marchiate a fuoco e diventano Grana Padano DOP.

La stagionatura avviene in ambienti ben coibentati, con moderni sistemi di controllo della temperatura, dell'umidità e dell’aerazione.

Il tempo trasforma questo formaggio, che subisce una serie di mutamenti chimico-fisici e microbiologici che si riflettono sulle sue caratteristiche organolettiche.

Il gusto si evolve, assieme a colore e consistenza. Da dolce e delicato il sapore diventa a mano a mano sempre più deciso, mentre il formaggio invecchia e acquisisce la sua tipica consistenza “a grana”

Scopriamo le differenze tra le diverse stagionature del Grana Padano.

Grana Padano stagionato da 9 a 16 mesi
Ha un gusto dolce e delicato, che ricorda quello del latte, e una pasta compatta color paglierino che non ha ancora acquisito la tipica struttura granulosa. È perfetto da tagliare a cubetti per accompagnare un aperitivo, a scaglie in un’insalata o per arricchire un carpaccio. Il vino ideale per accompagnarlo? Un bel bianco giovane, fresco e fruttato.

Grana Padano stagionato Oltre 16 mesi
Il colore è paglierino intenso, il gusto saporito e deciso, ma mai piccante. Il Grana Padano stagionato Oltre 16 mesi presenta già l’inizio della formazione dei caratteristici “cristalli di calcio lattato” e la frattura a scaglia. Si grattugia al momento su paste, risotti e minestre, ma è ottimo anche per arricchire il gusto di piatti caldi come flan e soufflé. Si abbina perfettamente con vini rossi, giovani e freschi.

Grana Padano “Riserva” Oltre 20 mesi
La stagionatura prolungata rende il Grana Padano ancora più pregiato, regalando a questo formaggio un sapore ricco dall’aroma inconfondibile. Il Grana Padano Riserva, stagionato per almeno 20 mesi, è un formaggio multitasking: ottimo sia grattugiato che per accompagnare noci, frutta e mostarde. Perfetto da abbinare sia con vini rossi morbidi che con vini da dessert.