Il pane, come ottenere un prodotto altamente professionale

Guida Guida

Dalla scelta delle materie prime all'importanza dell'utilizzo di strumenti e attrezzature adatte, come l'impastatrice. Tutti segreti per fare il pane a regola d'arte.

Dalla scelta delle materie prime all'importanza dell'utilizzo di strumenti e attrezzature adatte, come l'impastatrice. Tutti segreti per fare il pane a regola d'arte.
Ti potrebbero interessare

Il pane ha una storia millenaria, con produzione e consumo diffusi praticamente a tutte le latitudini. Nel mondo lo si realizza in modi e maniere diverse considerando l’uso di farine di vario tipo, cotture e lavorazioni distinte, accomunate dall’attenzione e dall’amore per un alimento altamente apprezzato, soprattutto per il suo essere squisitamente genuino.

Almeno una volta nella vita vi sarà capitato di fare il pane in casa, con le vostre mani e in maniera del tutto artigianale. Quel che è certo è che per valutare appieno le caratteristiche e la bontà di un cibo come il pane non resta che affidarsi ai professionisti di settore, che oggi ne producono un’ampia varietà.

Manualità e conoscenza degli ingredienti per fare un buon pane

Chi sceglie di dedicarsi seriamente ad un’attività come la panificazione deve necessariamente imparare le regole base della produzione, conoscere perfettamente le varie farine e le caratteristiche degli ingredienti da amalgamare. E’ inoltre fondamentale avere una buona manualità, e una buona dose di talento naturale, per distinguersi in un’arte così specifica come quella della manipolazione.

Per ottenere un prodotto di elevata qualità è necessario dotarsi di attrezzature specifiche, in grado di facilitare tutti i passaggi che vanno dalla produzione alla cottura.

Una produzione professionale agevolata dall’utilizzo di strumenti e attrezzature ad hoc

La garanzia di una produzione professionale di buon livello è agevolata dall’avere a disposizione attrezzature adeguate, come gli oltre 200 prodotti proposti online da Ristoattrezzature.com per lavorare la pasta, il pane e la pizza. Parliamo di uno strumento base quale, l’impastatrice professionale, seguita a ruota da porzionatrici, armadi per la lievitazione, setacciatrici, sfogliatrici, taglierine e tanto altro ancora.

Un buon impasto alla base di un ottimo prodotto

Se la scelta delle materie prime è un fattore determinante per ottenere un pane di qualità è l’impasto a fare sostanzialmente la differenza. Parliamo necessariamente di un impasto che deve godere di un buon grado di idratazione e di una perfetta quantità di lievito. L’impasto, se strutturato nella maniera adeguata, deve crescere lentamente per permettere al glutine di plasmare una struttura molto più stabile, perfetta per garantire la giusta forma del prodotto anche durante la fase successiva, ovvero quella della cottura.

L’impasto deve essere eseguito a regola d’arte, supportato da uno strumento di ultima generazione come l’impastatrice professionale. Planetarie ed impastatrici di buona qualità sono in grado di rendere gli impasti ad uso pasticceria, pizzeria ma soprattutto panetteria, perfettamente omogenei e senza grumi.

Il mercato consente al panificatore di scegliere fra diversi modelli di impastatrici, che vantano caratteristiche specifiche a seconda della tipologia. Nel dettaglio consideriamo soluzioni quali:

  • impastatrice a spirale con vasca estraibile o fissa;
  • impastatrice a forcella, per un impasto che non forza il surriscaldamento degli ingredienti e garantisce un’ottima ossigenazione;
  • impastatrice planetaria dotata di una vasca e tre diversi accessori.

La cottura del pane: tempo e grado di umidità per ottenere un prodotto di qualità

Chi realizza il pane in maniera professionale è consapevole di quanto sia importante la fase della cottura.

Oltre a garantire la giusta temperatura al prodotto, è importante scegliere di rallentare le fasi di cottura perché il pane risulti cotto, e in egual misura, al centro così come all’esterno, evitando la preponderanza di una mollica pesante.

L’umidità in fase di cottura è fondamentale per garantire al pane una soluzione uniforme. La presenza di una corretta dose di vapore durante la cottura consente la formazione della crosta all’esterno, e la perfetta cottura all’interno, eliminando la stagnazione dell’umidità al centro della forma di pane predisposta.

Un aiuto fondamentale per ottenere la cottura perfetta è l’utilizzo di un forno adeguato e di buon livello.

Foto: Olena Kachmar -123rf.com

Cucina e ricette
SEGUICI