Come fare le amarene sciroppate con la ricetta della nonna

Guida Guida

Ideali per completare i dessert al cucchiaio, le amarene sciroppate sono un must dell'estate: ecco come si preparano. 

Ideali per completare i dessert al cucchiaio, le amarene sciroppate sono un must dell'estate: ecco come si preparano. 
  • DifficoltàDifficoltà: facile
  • CostoCosto: basso
  • CategoriaCategoria: Preparazioni di base
  • CotturaCottura: Pentola
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 20 min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 15 min
  • Tempo totaleTempo totale: 35 min
  • Vegetarianovegana
  • Senza glutineSenza glutine

Le amarene sciroppate sono un must della stagione. Farle in casa con la ricetta della nonna non solo è semplicissimo, ma regala grandi soddisfazioni.

Inutile sottolineare quanto tale deliziosa conserva risulti golosa e versatile. Le amarene sciroppate saranno anche ricche di calorie, ma regalano alle coppe di gelato, alle macedonie e a moltissimi altri dessert una marcia in più.

La ricetta originale per farle con le proprie mani non richiede che pochi ingredienti: si realizzano solo con acqua e zucchero. Si possono anche fare con il Bimby e, nonostante le marche in commercio siano tante – una in particolare è super conosciuta – sarebbe un vero peccato non provarle. 

 

Ingredienti per le amarene sciroppate

  • 1 kg di amarene
  • 500 gr di zucchero semolato
  • 300 ml di acqua

La ricetta delle amarene sciroppate

  1. Pulite con cura e delicatezza le amarene scartando quelle marce. Eliminate i gambi.
  2. Versate l’acqua in una pentola dal fondo spesso ed unite lo zucchero.
  3. Accendete la fiamma e attendete che il tutto inizi a bollire.
  4. A questo punto aggiungete le amarene e fatele cuocere su fiamma bassa per circa 10 minuti.
  5. Una volta che la frutta sarà diventata morbida, potrete trasferirla nei vasetti di vetro.
  6. Coprite le amarene con il liquido rimasto in pentola e chiudete i vasetti avvitando bene il tappo.

Amarene sotto zucchero e rischio botulino

Prima di passare alle informazioni sulla conservazione delle amarene sciroppate è bene chiarire ciò che concerne il rischio botulino.

Già, perché come tutte le conserve fatte in casa, anche le amarene non sono esenti da tale pericolo. Per scongiurarlo è necessario utilizzare dei vasetti di vetro perfettamente puliti e adeguatamente sterilizzati seguendo uno dei tanti metodi a disposizione.

Per essere ancora più sicuri, dopo avere riempito i vasetti, fateli bollire per 10 minuti.

Quanto durano le amarene sciroppate?

Le amarene sciroppate si conservano da un minimo di 6 mesi ad un massimo di un anno. E’ importante che durante tale lasso di tempo rimangano in un luogo fresco e lontano dai raggi del sole, meglio se al buio. La dispensa è il posto ideale nel quale custodirle.

Una volta aperto il vasetto, invece, vanno poste in frigo e consumate entro pochi giorni.

Cucina e ricette
SEGUICI