Come si fa la mostarda

Guida Guida

La mostarda è un contorno antico e prelibato che trionfa in tavola soprattutto a Natale, accompagnando i piatti di carne. Impariamo a prepararla in casa.

  • DifficoltàDifficoltà: media
  • CostoCosto: medio
  • CategoriaCategoria: Preparazioni di base
  • CucinaCucina: italiana
  • CotturaCottura: pentola
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 30 min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 130 min
  • Tempo totaleTempo totale: 160 min
  • Senza glutineSenza glutine

La mostarda, da non confondere con la moutard francese, più che un condimento è un contorno speciale, che risale a tempi veramente remoti.

Sembra infatti che fosse già conosciuta nel Medioevo in alcuni paesi del nord Europa, mentre in Italia, soprattutto al nord, era preparata già nel 1400.

La più famosa è la mostarda cremonese, preparata a base di frutta mista, senape, zucchero e aromi. È proprio la presenza della senape a caratterizzare la mostarda ed è questo il motivo per cui nella lingua francese si utilizza lo stesso termine per indicare la salsa di senape

La mostarda è un contorno creato per accompagnare i bolliti e gli arrosti di carne e si può servire anche con i formaggi stagionati.

Come in tutta la storia della cucina, anche della mostarda esistono moltissime varianti, a seconda della provenienza. Oltre a quella cremonese infatti, esistono:

  • la mostarda mantovana (a base di mele cotogne e zucchero)
  • la mostarda di Voghera (a base di frutta e sciroppo, con un metodo di preparazione tipico del posto)
  • la mostarda piemontese (una confettura a base di mele cotogne, pere, nocciole e mosto di vino)
  • la mostarda veneta (a base di frutta con vino e canditi)
  • la mostarda romagnola (una confettura a base di mele cotogne, prugne e altri frutti, leggermente piccante).

Capitolo a parte va riservato invece alle mostarde del Sud Italia, dove il termine mostarda si riferisce a un preparato a base di mosto e farina, che può contenere frutta secca, cioccolata o altri ingredienti e spezie, ma non contiene senape, che invece è uno degli ingredienti principali della mostarda propriamente detta.

Ecco una ricetta per preparare in casa della mostarda buonissima.

 

Ingredienti:
  • 2 kg di frutta mista (piccole pere, mandarini, cedro, arancia, piccole mele, pesca, fichi, ciliegie, albicocche, prugne, da scegliere in base alla stagione)
  • 1 kg di zucchero
  • 10/15 gocce di olio essenziale di senape

Procedimento:

  • Lavate bene tutta la frutta e tagliatela in grossi pezzi, eliminando i torsoli di mele e pere e i noccioli, se ci sono pesche, ciliegie, albicocche e prugne. I frutti piccoli vanno divisi solo a metà, anche mele e pere possono essere divise solo a metà o tagliate in quattro. Mandarini o clementine non vanno sbucciati. Lavate bene la buccia, incidete la parte superiore e manteneteli interi
  • Distribuite la frutta su un telo pulito e lasciatela asciugare. Nel frattempo portate a ebollizione 1 litro d'acqua con tutto lo zucchero in una pentola, mescolando ogni tanto in modo che lo zucchero si sciolga completamente. Da quando inizia a bollire lasciate sul fuoco ancora per 15 minuti
  • Togliete dal fuoco, fate stiepidire poi unite l'olio di senape e mescolate bene. Rimettete sul fuoco a fiamma bassa e a questo punto immergete tutta la frutta, in modo che sia completamente coperta dallo sciroppo
  • Lasciate cuocere per almeno 2 ore a fiamma bassissima senza coprire. Togliete dal fuoco, fate leggermente stiepidire e poi con una pinza invasate la frutta nei barattoli già sterilizzati. Coprite con lo sciroppo e chiudete ermeticamente
  • Mettete i barattoli a sterilizzare in una pentola d'acqua, poi rovesciateli a testa in giù e lasciateli raffreddare completamente
  • Quando i barattoli sono freddi raddrizzateli e sistemateli in un posto fresco, asciutto e al buio
  • Una volta aperta la mostarda va conservata in frigorifero.

photo credit: alimentipedia.it

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Cucina e ricette
SEGUICI