Come funziona il risparmio cooperativo solidale

Guida Guida

Per investire in modo solidale ed etico i tuoi risparmi oltre a Banca Etica e alle Mag hai a disposizione anche un’altra opzione e cioè rivolgerti alle cooperative. 

Per investire in modo solidale ed etico i tuoi risparmi oltre a Banca Etica e alle Mag hai a disposizione anche un’altra opzione e cioè rivolgerti alle cooperative. 

Se stai pensando di investire i tuoi risparmi in modo etico e solidale, le cooperative possono fare al caso tuo: versando una quota di capitale sociale puoi diventare socio di una cooperativa.

Ad esempio per diventare soci della Coop consumatori, la più importante e grande cooperativa di consumo italiana, bastano solo 25 euro

Questa opportunità è tipica di tutte le cooperative che quindi hanno a disposizione un capitale su cui però non esiste remunerazione perché trattasi di capitale immobilizzato: la cooperativa può cioè solo investire questo denaro per rafforzare i propri obiettivi e la propria missione.

Esistono però delle cooperative che hanno deciso di dotarsi di un prestito sociale ovvero una raccolta di fondi tra soci, rigorosamente regolamentata: si tratta di uno strumento utile sia per finanziare le attività della cooperativa stessa, sia per creare un legame più stretto con il socio-risparmiatore.

Tale prestito non è da intendersi come una donazione ed è stato istituito per favorire liquidità a basso costo soprattutto per i soggetti più deboli della cooperativa.

Il prestito sociale non gode di alti interessi ma comunque si tratta di uno strumento sicuro: di fatto consiste in un deposito a vista, rimborsabile previo avviso di 48 ore.

Sempre prendendo ad esempio la Coop Consumatori, il prestito sociale distribuisce interessi che vanno dall’1,20 al 2,5%. Sui libretti di prestito sociale della Coop, con spese di gestione a zero, si possono effettuare versamenti, prelevare contanti direttamente dalla cassa del supermercato e pagare la spesa.

Esistono anche Botteghe del Commercio Equo che si sono costituite in cooperative e che hanno creato strumenti di finanziamento ad hoc ovvero dei libretti di risparmio che raccolgono i soldi investiti dai soci e li rinvestono per la stabilità della bottega stessa e per finanziare le proprie attività.

foto © contrastwerkstatt - Fotolia.com  

Deposito medio Coop

Il deposito medio sui libretti di prestito sociale della Coop si aggira introno ai 9.800 euro pro capite. 

Ecologia e ambiente
SEGUICI