Video guida ecologica: i sacchetti di plastica

Video Video
Video guida ecologica: i sacchetti di plastica. Segui i video consigli dell’esperto e scopri come limitare l’uso dei sacchetti di plastica e come sostituirli nella vita di tutti i giorni.

A domanda... risposta

C'è un sistema efficace per ridurre la quantità di rifiuti che produciamo ogni giorno?
Oltre l'80% dei rifiuti che produciamo ogni giorno è riciclabile. Con semplici gesti quotidiani è possibile ridurre in modo significativo la quantità di rifiuti prodotta, fino a 100 kg in meno per ogni persona.
Il primo passo è partire dai rifiuti che occupano più spazio, ossia quelli in plastica. Tra i vari oggetti in plastica, infatti, circa la metà in peso sono imballaggi.

Cosa si deve fare concretamente?
Si può cominciare con il ridurre i sacchetti di plastica che si utilizzano comunemente per riporre la spesa.
Per trasportare gli acquisti si possono scegliere borse in tela o in cotone: sono naturali, lavabili e quindi possono essere utilizzate più volte.

Come ci si deve comportare con i sacchetti già in nostro possesso?
Una pratica molto diffusa, ma non ecologica, è quella di servirsi dei sacchetti per raccogliere l'immondizia, destinandoli così alle discariche o agli inceneritori. Sarebbe invece più corretto metterli nella raccolta differenziata della plastica, come fa circa un 1 italiano su 3. Gli shopper di plastica infatti sono fabbricati con polietilene, un polimero riciclabile.

Ci sono altre alternative alle borse di tela o di cotone?
Certo! Per esempio esistono cassette in plastica ripiegabili che si possono portare con sé per i grandi volumi di acquisti, o, ancora, è possibile utilizzare una cassetta in legno oppure uno scatolone, reperibili spesso in fondo al supermercato stesso. Se invece si fa la spesa al mercato, un carrellino è l'ideale per depositare i sacchetti in carta di frutta e verdura.
Chi ama il fai-da-te può infine realizzare delle sporte di tessuto secondo i propri gusti.

PER SAPERNE DI PIÙ
  • La quantità di rifiuti prodotti dalla nostra società è in aumento. Si calcola che in Europa ogni cittadino produca ormai quasi 600 kg di rifiuti all'anno. Più di un terzo sono rifiuti biodegradabili (scarti di cucina o del giardino), un altro terzo invece sono imballaggi.
  • I sacchetti di plastica sono uno dei maggiori rifiuti generati quotidianamente: si calcola che ogni italiano produca 1 borsa di plastica ogni 2 giorni. Sono infatti 30 i milioni di sacchetti che si stima vengano utilizzati ogni giorno nel nostro Paese. Ogni sacchetto pesa circa 26 g che, moltiplicati per 30 milioni al giorno, fanno poco meno di 250.000 tonnellate di plastica "in sacchetti".
    In Europa questi dati, più o meno simili, significano 100 miliardi di sacchetti all'anno, cioè oltre 2 milioni e mezzo di tonnellate di rifiuti. In pratica circa l'1% dei rifiuti urbani sono sacchetti.
  • Riducendo il consumo (e quindi la produzione) di sacchetti di plastica si fornisce un forte contributo alla salvaguardia ambientale.
    Questi rifiuti infatti impiegano migliaia di anni a degradarsi e, per la loro forma e la loro leggerezza, si disperdono facilmente nell'ambiente, soprattutto nei corsi d'acqua (mari, fiumi, laghi,...) creando grossi danni agli animali che vi abitano.
    Basta osservare un fiume dopo una piena: il livello dell'acqua raggiunto dalla piena è segnato proprio dai sacchetti intrappolati nei rami delle piante sugli argini!
CREDITS

Autore
Valentina Mele

Regia
Valentina Mele

Producer
Silvia Pezzulo

Ispettore di produzione
Laura Mauceri

Operatori
Claudio Lucca
Valentina Mele

Montaggio
Valentina Mele

Esperto
Roberto Cavallo, presidente cooperativa E.R.I.C.A.

Si ringrazia
La cooperativa E.R.I.C.A. per la collaborazione.
www.cooperica.it

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Ecologia e ambiente
SEGUICI