Salute

Emelinda Cocozza, nutrizionista: «Educate i vostri bambini a un’alimentazione sana»

Emelinda Cocozza fornisce alcuni utili consigli per educare i propri figli ad un'alimentazione corretta e ricca di nutrienti.

Emelinda Cocozza, biologa nutrizionista nonché mamma, fornisce alcuni semplici suggerimenti su come educare i propri figli ad una corretta alimentazione. É sostanziale, infatti, assicurarsi che i bambini seguano un’alimentazione nutriente ed equilibrata assumendo alimenti ricchi di proteine e vitamine, anche se molto spesso proprio non vogliono sentirne parlare: “So quanto è difficile nutrirsi correttamente. Siamo catturati dalle trappole pubblicitarie di cibi poco sani e i bar, i supermercati, sono pieni di junk food”.

Il primo passo da compiere è quello di sostituire lo zucchero bianco con uno più sano, come ad esempio quello grezzo di canna o alternarlo ad una purea di frutta o ai datteri: “lo zucchero bianco determina rapidi innalzamenti dei picchi glicemici che sono un campanello d‘allarme per il nostro organismo che va a rilasciare insulina perioculare in questo squilibrio, ma anche gli ormoni che regolano l’appetito per cui rapidamente il bambino ritorna ad avere fame”. Cucinare insieme, rendere i bambini partecipi della preparazione di un dolce è sicuramente un’ottima strategia da adottare: i bambini ci guardano, ci ascoltano e imparano.

Il secondo passo? Optare per le bevande aromatizzate (evitando quelle con zuccheri aggiunti) che non sono soltanto più sane, ma anche più economiche. Tutto quello che bisogna fare è tagliare delle fettine di limone, zenzero, pesca o magari combinarli insieme in base alle preferenze e poi aggiungerli all’interno dell’acqua.

Terzo passo: optare per le farine integrali o semi integrali. “Perchè privarci della crusca se ci apporta proteine, sali minerali e la fibra?”. Ovviamente deve essere rigorosamente bio in quanto “conservando la parte esterna del germe del grano può trattenere eventuali pesticidi”.

L’ultimo passo per iniziare un’alimentazione sana riguarda la riduzione del glutine, “che può alterare la permeabilità dell’intestino”, cercando di ridurre il consumo di pasta e optando per altri cereali o pseudo cereali.

A questo punto sarete pronte ad esplorare i gusti del vostro bambino!

>>>LEGGI ANCHE: 10 dolcificanti naturali per la marmellata