Essere una mamma single: i consigli per organizzarsi al meglio

Classifica Classifica

Essere mamma è una vera e propria missione, un'esperienza tanto stimolante e gratificante quando complicata. E per i single può rivelarsi ancora più difficile: ecco qualche consiglio pratico e utile da usare nella vita di tutti i giorni.

Ti potrebbero interessare

Diventare madre è un momento unico nella vita di una donna, e quando si è single i dubbi e i timori si moltiplicano. Essere mamma, infatti, è una sfida tanto stimolante quanto impegnativa, e tra le ossessioni più comuni delle mamme c’è quella di non riuscire a dare al proprio figlio tutto ciò che desidera o di essere etichettate come mamme egoiste perché decidono di crescerlo senza un padre o di non rinunciare alla carriera per dedicarsi a lui.

Essere madre oggi, con la vita frenetica, complicata e iper connessa che vivono non solo gli adulti, ma anche i bambini, può d’altronde comportare parecchie difficoltà, soprattutto per chi si ritrova a crescere un figlio da solo. Eppure è possibile ottimizzare al meglio tempi, energie e risorse per riuscire a dedicarsi sia al ruolo di madre sia a quello di donna, cercando di bilanciare impegni e responsabilità. Ecco qualche consiglio per organizzarsi al meglio.

1. Parola d’ordine: pianificare

Non solo “fisico”, ma anche mentale. Una mamma single deve destreggiarsi tra mille impegni, ed è fondamentale tenerne traccia - utilissimi, oltre alle agende, lavagne o pareti di sughero su cui appuntare le cose da fare e gli appuntamenti da rispettare - e organizzarsi mentalmente sul corto, medio e lungo termine.

2. Fare amicizia con altri genitori

Per una mamma single, fare amicizia con altri genitori e altre mamme è importantissimo. Una mamma amica può accompagnare i figli a scuola o andarli a riprendere quando si è incastrati al lavoro, ci si può organizzare per assistere a turno alle riunioni scolastiche o per ospitare sedute di gioco o di compiti. Fare rete è fondamentale.

3. Chiedere aiuto

Ai nonni, a un’amica, a un’altra mamma (appunto): mai vergognarsi di chiedere aiuto, a patto di essere disponibili a ricambiare il favore quando necessario.

4. Informarsi su agevolazioni e incentivi

Spesso ci si dimentica che è possibile usufruire di bonus dedicati a chi ha figli e a genitori single. Un caf o un patronato possono fornire informazioni utilissime per le misure di sostegno al reddito.

5. Prendersi tempo per sé

Oltre che mamme, si resta anche donne. E sacrificare ogni passione per essere la madre perfetta non avvicina mai al traguardo: ogni tanto ci si può ritagliare qualche ora per un massaggio, una camminata, un’uscita con le amiche, senza sentirsi in colpa e godendosi a pieno l’esperienza. Si tornerà a casa ricaricate.

6. Comunicare con i propri figli

I bambini sono più intuitivi e sensibili di quanto di quanto si possa immaginare, e tenere loro nascoste le cose non è mai una buona idea. In caso di problemi, ansie o questioni irrisolte, è sempre meglio comunicare con i propri figli e spiegare loro - ovviamente con le dovute accortezze - la situazione che si è venuta a creare. Se, per esempio, non è possibile conciliare il lavoro con la festa a casa dell’amichetto, spiegare la situazione aiuterà a evitare capricci magari dovuti a incomprensione.

Genitori e bambini
SEGUICI