Felix Finkbeiner: il ragazzo che sussurrava agli alberi

Notizia Notizia

Ha iniziato a interessarsi all'ambiente ad appena 9 anni diventando "il bambino degli alberi". Oggi ne ha 21, e un albero alla volta contribuisce a cambiare il pianeta: la storia di Felix Finkbeiner.

Ti potrebbero interessare

Quello di Greta Thunberg è sicuramente il volto più noto tra quelli dei bambini famosi per la loro lotta per un futuro migliore, ma non è l’unica giovanissima ad avere votato la sua vita a una causa nobile come la protezione del pianeta, la tutela dell’ambiente e delle risorse ormai allo stremo.

In giro per il mondo sono sempre di più i bravi ragazzi e le brave ragazze che si impegnano su questo fronte, diventando veri e propri modelli, e tra loro spicca Felix Finkbeiner, rapidamente ribattezzato “il ragazzo che sussurrava agli alberi”.


Chi è Felix Finkbeiner

Felix, il "bambino degli alberi", ha iniziato giovanissimo a interessarsi alle sorti del pianeta: ad appena 9 anni ha iniziato a cercare modi per fare qualcosa di concreto, focalizzandosi sugli alberi, e a 21 anni può dire di averne piantati oltre 15 miliardi. La sua passione è diventata un lavoro, che l’ha spinto a fondare l’associazione Plant for Planet, onlus che si occupa appunto di aiutare il pianeta piantando nuovi alberi.
 

 

Nato in Germania, Felix è diventato il manifesto di quei giovani che non restano con le mani in mano, ma si danno da fare per creare il cambiamento. L’obiettivo finale è piantare ben mille miliardi di alberi, che serviranno ad assorbire un quarto delle emissioni di Co2 prodotte dall’uomo in tutto il mondo. E, nonostante le difficoltà, questo 21enne non si è mai perso d’animo, veicolando il suo messaggio un albero alla volta.
 


Laureato in Relazioni internazionali a Londra, ha proseguito gli studi in Svizzera ottenendo un Phd a Zurigo in Ecologia e Scienze ambientali, senza mai rinunciare all’attivismo e facendosi trovare sempre in prima linea al momento di scavare e piantare.

E il lavoro prosegue anche sul web, con la creazione di un’app e poi di un grande database a disposizione di tutte le aziende che vorranno aiutare a combattere il disboscamento e il deforestamento, nella speranza che un domani gli alberi piantati saranno più di quelli tagliati.

Foto di apertura di Victoria.Kolbert - Own work, CC BY-SA 4.0

Genitori e bambini
SEGUICI