Tutto su Piccole Donne: il nuovo film di Greta Gerwig

Notizia Notizia

Dalla trama al cast passando per le piccole differenze con il libro: ecco tutto quello che c’è da sapere su “Piccole donne” il nuovo film di Greta Gerwig. 

Ti potrebbero interessare

Se vi siete innamorate del romanzo sicuramente sarete già andate al cinema e l’avrete già guardato, se invece non lo avete ancora fatto, vi consigliamo di recuperare, perché “Piccole donne”, il nuovo film di Greta Gerwig merita assolutamente di essere visto.

Piccole Donne

Tratto dal celebre romanzo di Louisa May Alcott, il film, che racconta le vicende di una bellissima famiglia composta esclusivamente da donne, ha ricevuto numerose candidature a Golden Globes e Oscar, ha vinto un’infinità di premi e sbancato il botteghino e quando è uscito nella sale ha fatto parlare molto di sé. 

Foto: Sonypictures.com

La trama

Protagoniste della pellicola, sono 4 sorelle: Jo, Meg, Amy e Beth che vivono all’epoca della guerra civile americana e pur dovendo affrontare molti problemi, fanno di tutto per restare a galla e continuare ad inseguire i loro sogni. Tra tutte è Jo la più determinata a raggiungere i suoi obiettivi. L’aspirante scrittrice, infatti, combatte con forza per la sua libertà e sprona anche le sue sorelle a fare lo stesso. La giovane si ribella soprattutto contro il sistema sociale maschilista dell’epoca che spingeva le donne ad accettare matrimoni di convenienza e dedicare tutta la loro intera esistenza alla cura della casa e dei figli, senza mai pensare a sé stesse e senza mai poter coltivare le proprie passioni.

Il cast

Per esplorare le vicende del film, Greta Gerwing ha scelto un cast d’eccezione. A interpretare Jo, la sorella ribelle con una grande passione per i libri, c’è Saoirse Ronan; Meg, la sorella maggiore, saggia e affidabile, viene invece interpretata da Emma Watson. A vestire i panni di Amy, la più piccola delle sorelle e anche la più vanitosa, c’è Florence Pugh; mentre è Elisa Scanlen a interpretare Beth.

Nel cast si sono fatti notare con le loro interpretazioni anche altri attori di successo: da Laura Dern, che ha avuto il ruolo della mamma delle sorelle March, a Meryl Streep che ha interpretato zia March; da Louis Garrell che ha vestito i panni di Friedrich Bhaer a Timothée Chalamet che invece ha impersonato Theodore "Laurie" Laurence.

Foto: Sonypictures.com

Un confronto con il libro

E quando un film è direttamente ispirato a un romanzo così famoso, un piccolo paragone tra la pellicola e libro è d’obbligo. Per quanto Greta Gerwing sia riuscita a rimanere fedele alla storia raccontata nel libro, nel film “Piccole Donne” si notano delle piccole differenze.
Nel libro, ad esempio, la storia delle sorelle March inizia con i festeggiamenti natalizi che hanno luogo mentre è in corso la guerra; nel film, invece, viene subito mostrato il momento in cui Jo si trova a New York per fare un colloquio con un editore. Inoltre, nel libro viene seguito un certo ordine e gli eventi vengono raccontati in modo lineare; nel film, invece, ci sono molti salti temporali, per far spazio alle emozioni e ai ricordi dei personaggi. La proposta di matrimonio ricevuta da Jo, nel libro avviene solo dopo che la giovane protagonista prende coscienza dei suoi sentimenti, nel libro invece il tutto viene raccontato in modo più teatrale e romantico, prevedendo persino un romanticissimo bacio sotto la pioggia. Tra l’altro nel romanzo il professore Bhaer viene descritto come un uomo anziano e privo di fascino, tutto il contrario di Louis Garrell, l’attore che lo interpreta nella pellicola. Inoltre, la fede della famiglia March, che ha un ruolo davvero centrale nel libro, nel film non viene neanche quasi accennata e traspare solo dal costante impegno delle sorelle che si occupano sempre del prossimo e si prendono cura di chi ha bisogno.

Foto apertura: Sonypictures.com

Hobby e tempo libero
SEGUICI