5 buoni motivi per vedere Fleabag

Classifica Classifica

2 stagioni, 12 episodi e 5 motivi per vederli al più presto: signore e signori, vi presento Fleabag. 

Ti potrebbero interessare

Una serie che puoi letteralmente vedere tutta d’un fiato: due stagioni, 12 episodi in totale, 6 ore del tuo tempo che (avrai modo di giudicare in prima persona) saranno assolutamente ben spese. Fleabag è una serie TV disponibile su Amazon Prime video scritta e creata da Phoebe Waller-Bridge, che veste anche i panni dalla protagonista.

Fleabag, una serie da vedere tutta d'un fiato

Fleabag-Phoebe è una ragazza londinese, di circa trent’anni, molto arrabbiata con la vita. Nonostante gli errori commessi e i pesi che gravano sulla sua anima, sagacia e ironia non le mancano mai. Fleabag è uno spirito libero: ci metti poco a volerle bene e a volte riesci a sentirti esattamente come lei. La serie ha ricevuto il Golden Globe come Miglior Serie Televisiva e Phoebe Waller-Bridge quello come Miglior attrice. Ecco 5 motivi per i quali dovresti vederla: attenzione, potrebbe esserci qualche spoiler.

5. I dialoghi e la narrazione

Hai presente la tecnica cinematografica con la quale si rompe la quarta parete e si comunica direttamente con lo spettatore? Fleabag rende la narrazione travolgente facendo uso di queste continue rotture. La giovane Fleabag dice quello che pensa a voce alta, parlando con noi in prima persona: i suoi monologhi interiori sono potenti e ci colpiscono perché nella pratica dice quello che ognuno di noi pensa, ma non ha il coraggio di confessare. 

4. Il sesso

Il sesso ha un ruolo fondamentale nella storia di Fleabag: è paradiso e inferno, bisogno e repulsione, estasi e tormento. Il sesso è uno dei motivi principali del suo grande turbamento: i numerosi flashback che caratterizzano le due stagioni ci fanno scoprire poco alla volta tutto il dolore vissuto dalla protagonista. Fleabag va alla ricerca di esperienze sessuali sempre nuove, che le servono a placare le sue ansie e a ritrovare la pace. 

3. L’implacabile ironia

Chiamatelo umorismo all’inglese, chiamatelo black humor, chiamatelo frase inadeguata nel contesto più bizzarro che non può che suscitare ilarità: le battute in questa serie non sono mai troppo scontate o troppo banali. Sono taglienti, ma al punto giusto, diaboliche, ma non letali, ciniche, ma di quel cinismo che nasconde sempre un grandissimo cuore. L'effetto tragicomico è sempre dietro l'angolo. 

2. I rapporti familiari

Fleabag è una serie onesta. La famiglia della protagonista ha vissuto tanti momenti difficili: tra lutti improvvisi e personaggi che si fanno detestare fin dal primo istante (come Martin, il marito della sorella Claire), le relazioni vengono mostrate in tutta la loro complessità e fragilità. Basta un attimo a rovinare tutto, ma c’è sempre tempo per rimediare. “Per questo mettono le gomme sulle matite”, citando la battuta conclusiva della prima stagione.

1. L’amore

Fleabag ha un rapporto strano con il padre, ma fondamentalmente i due sono uguali: nonostante tutti la etichettino come la pecora nera di turno, per il padre è la persona che sa amare di più fra tutti. L’amore emerge con la sua forza prorompente e nelle sue mille sfaccettature: a volte ha il fascino del proibito e la presenza di un prete con il volto di Andrew Scott di certo non aiuta, altre volte è l'abbraccio che riesci a dare a tua sorella, anche se non ti parla da mesi, altre ancora è il perdono che impari a dare a te stessa. Fleabag è, in definitiva, una serie che si lascia amare un po' alla volta, episodio dopo episodio, e che alla fine ti saluta con una grandissima speranza: che si decidano a fare al più presto la terza stagione

Foto apertura: Amazon.com

Hobby e tempo libero
SEGUICI