Tempo Libero

Sanremo 2021: Dal ricordo di Lucio Dalla alle cover del passato, il meglio della terza serata

E' il 4 marzo e il Festival non puo' che ricordare Lucio Dalla. I big si esibiscono nelle cover con gli ospiti

E' il 4 marzo e il Festival non puo' che ricordare Lucio Dalla. I big si esibiscono nelle cover con gli ospiti

E’ la serata delle cover a Sanremo ma è il quattro marzo e il pensiero non puo’ che andare a Lucio Dalla. Amadeus affida il compito di aprire il festival ai Negramaro ed è la voce di Giuliano Sangiorgi a ricordare il grande artista bolognese scomparso nove anni fa.
“Bisogna omaggiare la libertà degli autori, e Lucio era il più libero” dicono sul palco dell’Ariston.  E l’emozione della serata è tutta per la cover delle cover, quella “4 marzo 1943” presentata proprio a Sanremo. Sangiorgi ha indossato gli iconici occhiali amati da Dalla. «Buon compleanno, Lucio», ha infine aggiunto Amadeus. La band ha poi cantato “Meraviglioso” e ricordato Domenico Modugno. “Che il mondo torni ad essere meraviglioso” è l’augurio di Sangiorgi prima di lasciare il palco.

Cosa rimarrà di questa terza serata del festival di Sanremo?  Vediamo nel dettaglio i top e i flop del secondo appuntamento di questo stranissimo Sanremo 2021

Vittoria Ceretti

Avevamo bisogno di una top model a Sanremo? Forse no. La prova di Matilda De Angelis ed Elodie parla chiaro. A Sanremo devono condurre persone di talento, che abbiano padronanza del palcoscenico e dello spettacolo. Su questo siamo d’accordo tutti, vero? Sulla carta quindi l’invito di Amadeus alla modella Vittoria Ceretti fa storcere un po’ il naso. La Ceretti scende le scale vestita con un sexy abito lungo di Valentino con spacco nero, fiocco rosa e ruches. Le sue prime parole sul palco? “Mi hanno chiamato anche parenti lontani, ho vietato a mia mamma di scrivermi perché continuava a parlarmi di Sanremo”. Mah

Noemi e Neffa

“Prima di andare via” è la hit del 2003 di Neffa. Troppe incertezze per Neffa nell'esecuzione e la bravura di Noemi non riesce a salvare la performance. Peccato

Francesca Michielin e Fedez

Sono molto divertenti come coppia di Sanremo, e loro ci giocano. Nel medley delle canzoni della serata cantano “Felicità” di Albano e Romina con il volto imbronciato “Fiumi di parole” dei Jalisse e “Non Amarmi” di Baldi e Alotta, oltre a “Le cose in comune” di Daniele Silvestri e “Del Verde” di Calcutta. Voto 30. Con Lode perché al momento del rituale della consegna dei fiori riservato alle donne a Sanremo, Francesca Michielin li passa a Fedez. Evviva, siamo nel 2021!

Antonella Ferrari

Intenso e sentito il monologo dell’attrice affetta da sclerosi multipla che festeggia i suoi 20 anni di carriera e ricorda le difficoltà del settore. Auguri!

Valeria Fabrizi

Elegante e simpatica arriva sul palco Valeria Fabrizi – attualmente nel cast della serie “Che Dio ci aiuti” – per ricordare il Quartetto Cetra e suo marito Tata Giacobetti. Presenta anche l’esibizione di Orietta Berti, ca vas sans dire. E’ tutto molto Raiuno. Silver generation in tv!

"Le ragazze" dei Neri per Caso e Ghemon

Tutto iconico. A 26 anni dalla vittoria tra i giovani a Sanremo tornano i Neri per Caso. Cantano con Ghemon e ci riportano negli anni 90. Momento nostalgia canaglia 
 

Sinisa Mihajlovic parla della sua lotta contro la leucemia

E’ vero, abbiamo sentito tante volte il racconto della lotta alla leucemia di Sinisa Mihajlovic – nulla di nuovo - ma la storia di questo grande campione, che ripercorre alcuni momenti difficili vicino all’amico Ibraimovich merita grande rispetto. Alla fine si esibisce anche con Fiorello e l’amico. Strappano un sorriso.

La campagna "I Diritti sono uno spettacolo"

Alcuni artisti in gara e i loro ospiti, nella serata dedicata ai duetti, giovedì 4 marzo hanno portato sul palco i simboli della campagna “I diritti sono uno spettacolo” ( idirittisonounospettacolo.it) che vuole tenere alta l’attenzione su uno dei settori più penalizzati dagli effetti della pandemia.