Tempo Libero

Tutto sui Maneskin: da X Factor al successo internazionale

Sono la band del momento, hanno vinto Sanremo 2021 e rappresenteranno l'Italia al prossimo Eurovision Song Contest: sapete tutto di Damiano, Victoria Thomas ed Ethan?

Sono la band del momento, hanno vinto Sanremo 2021 e rappresenteranno l'Italia al prossimo Eurovision Song Contest: sapete tutto di Damiano, Victoria Thomas ed Ethan?

È l’anno dei Maneskin: dopo aver vinto Sanremo 2021 con “Zitti e Buoni” saranno loro a rappresentare l’Italia all’Eurovision di Rotterdam in programma dal 18 al 22 maggio. A distanza di quattro anni dall’esordio a X Factor e dal debutto con “Il ballo della vita”, doppio disco di platino, il gruppo italiano formato da Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan è in uscita con il disco “Teatro d’ira – Vol. I”, il primo volume di un nuovo progetto più ampio che si svilupperà nel corso dell’anno e che racconterà in tempo quasi reale gli sviluppi creativi della band insieme alle prossime importanti esperienze. 

Chi sono i Maneskin? Conosciamo meglio la band che ha vinto Sanremo 2021

I Maneskin, che hanno iniziato a esibirsi live da giovanissimi nelle strade di Roma (fatto che giustamente rivendicano con orgoglio), hanno conquistato il pubblico con la loro carica fuori dal comune, spazzando via stereotipi di genere, mescolando influenze e stili in un mix originale e unico.

La dimensione naturale della band rimane quella dei live: “Nasciamo live, continueremo a suonare live e moriremo live. Via del Corso è stata una scuola. Abbiamo cercato di conquistare il successo cercando di restare sempre noi stessi – dichiarano i Maneskin durante la conferenza stampa post Sanremo – abbiamo cercato di portare questa cosa anche all’interno del nuovo album”. E per i fan della band sta già arrivando il tour che partirà a dicembre e toccherà varie città italiane.

Rock o non rock a Damiano & Co non importa. L’opinione pubblica continua a dividersi su questa band: c’è chi li ama e li incensa e chi li accusa di non essere questa ventata di novità della musica italiana.  Qualsiasi cosa facciano i quattro ragazzi diventa un caso mediatico: l’ultimo in ordine di apparizione è il post censurato da Instagram con la foto del frontman, amatissimo anche per il suo aspetto fisico, che si tocca le parti intime. 

Gli esordi

Gruppo rivelazione del 2017, i Måneskin, il cui nome significa “chiaro di luna” in danese, sono: Damiano David cantante, Victoria De Angelis al basso, Thomas Raggi alla chitarra e Ethan Torchio alla batteria. Alcuni dei componenti si conoscono fin dai tempi delle medie, ma è solo nel 2015 che i ragazzi iniziano a suonare insieme.

Il sound della band è caratterizzato dalle diverse influenze musicali dei membri: un mix di rock, rap/hip hop, reggae, funky e pop, il tutto tenuto insieme dalla voce soul di Damiano, frontman del gruppo. Tutto ciò si rispecchia anche nel look della band, grazie al loro gusto ricercato che caratterizza lo stile di ogni membro. Durante i live show di X Factor 11, i giovani artisti hanno avuto modo di distinguersi e di colpire l'immaginario del pubblico, mostrando un’insolita padronanza del palco, estremamente notevole vista la giovanissima età.

Le canzoni più famose dei Maneskin

Chosen”, il loro primo inedito, presentato durante il programma, conta milioni di streaming e visualizzazioni ed è stato certificato doppio platino. “Chosen” è anche il nome dell’EP di debutto, edito a dicembre 2017 da Sony Music e prodotto da Lucio Fabbri, che è stato certificato platino a soli due mesi dall’uscita.. A marzo 2018 è invece uscito il singolo “Morirò da Re” (triplo disco di platino), seguito da “Torna a casa” (quintuplo disco di platino). I brani hanno anticipato il nuovo album “Il ballo della vita” (doppio disco di platino), interamente scritto dai Måneskin e prodotto insieme a Fabrizio Ferraguzzo, uscito il 26 ottobre 2018. Il disco ha debuttato al #1 della classifica FIMI/Gfk con quattro singoli in Top Ten e, in meno di due ore dalla pubblicazione, ha raggiunto la posizione #1 della classifica iTunes, entrando, in un solo giorno dall’uscita, in TOP 50 Spotify con tutti i suoi brani e totalizzando 1 milione di stream in meno di 24h.

A febbraio 2019 il gruppo ha attraversato in tour tutta Europa, prima di tornare nei principali club e festival italiani con la tranche primaverile ed estiva de “Il ballo della vita tour”, che si è conclusa il a settembre dello stesso anno con una data speciale al Carroponte di Milano. Nello stesso periodo la band ha pubblicato “Le parole lontane”, singolo in italiano certificato disco d’oro, per poi esibirsi in un unico live speciale, a novembre, al The Dome a Londra, registrando il tutto esaurito.

Ad oggi Damiano, Victoria, Thomas e Ethan hanno conquistato 16 dischi di platino, 6 dischi d’oro e hanno collezionato più di 140.000 biglietti venduti con 70 date sold out nel primo tour in Italia e in Europa. Il 30 ottobre 2020 pubblicano il nuovo singolo “Vent’Anni” (disco di platino) accompagnato da una campagna fotografica firmata da Oliviero Toscani.

I Maneskin all’Eurovision 2021 di Rotterdam

Saranno loro a rappresentare l'Italia a Rotterdam all'Eurovision Song Contest 2021 che torna dopo l'assenza dovuta alla cancellazione della manifestazione nel 2020. È un compito difficile quello dei Maneskin a cui si chiede di riportare, con la vittoria, l'organizzazione della manifestazione in Italia. Mahmood nel 2019 ci andò vicinissimo arrivando secondo dietro all'olandese Duncan Laurence. A causa del regolamento dell'Eurovision che non prevede parolacce ed imprecazioni all'interno dei testi delle canzoni in gara, la band ha dovuto cambiare il testo di "Zitti e Buoni" 

“Non ci ha fatto piacere dover cambiare il testo della canzone. C’è un discorso di buon senso alla base. Abbiamo dovuto cambiare le parole per evitare la squalifica da regolamento. Abbiamo tolto una parolaccia. Bisogna rendersi conto della realtà dei fatti. Siamo ribelli ma non scemi – dichiara la band - Andare all’Eurovision con un brano del genere ci rende orgogliosi e ci farà vedere ad un pubblico più ampio. Il fulcro della canzone non erano le parolacce”

Il nuovo disco: “Teatro d’ira – Vol. I”, 

Si chiama Teatro d'ira  - Vol. I" il nuovo disco della band. “La nostra non è una rabbia nei confronti di qualcuno, ma un’ira che smuove, che crea le rivoluzioni – raccontano i Måneskin - un’ira catartica rivolta alle oppressioni e agli oppressori, che porta a sfogarsi e a ribellarsi verso tutto ciò che ti fa sentire sbagliato e che, come risultato, porta a una rinascita e a un cambiamento. Abbiamo voluto collocare questa forza molto potente in un contesto, quello del teatro, che nell’immaginario comune viene percepito come elegante e pacato. Ci piace questa antitesi: un contrasto che vive nel momento in cui il sipario si apre e, al posto di uno spettacolo o di un balletto, ci si ritrova catapultati in questa esplosione di energia. Il teatro è una metafora a rappresentare l’arte, il luogo dove questo impulso potente genera qualcosa di artistico e positivo”.  L’album è stato registrato tutto in presa diretta al Mulino Recording Studio di Acquapendente, nel viterbese. Il tour della band è previsto per dicembre 2021 e partirà da Roma e Milano. 

Photo apertura: LaPresse