Tempo Libero
Tempo Libero

Libri, film e canzoni di giugno

Da Giugno, romanzo dell’olandese Gerbrand Bakker, a Memphis in June cantata da Nina Simone, quando il mese che stiamo vivendo finisce in un titolo.

Da Giugno, romanzo dell’olandese Gerbrand Bakker, a Memphis in June cantata da Nina Simone, quando il mese che stiamo vivendo finisce in un titolo.

Archiviati aprile e maggio, ormai siamo già (ma come passa il tempo?) a giugno inoltrato. Se i mesi precedenti erano stati forieri di ispirazione per libri, film e canzoni, al mese di giugno invece capita meno spesso di finire all’interno di un titolo. Ma succede: ecco alcuni esempi.

Libri con giugno nel titolo 

Giugno

bakker libro

Una storia che inizia nelle piatte campagne olandesi il 17 giugno 1969, quella scritta da Gerbrand Bakker, che però non è piatta affatto: in questa data, la protagonista Anna vive una tragedia che le cambierà la vita e la stessa donna, quarant’anni dopo, cambierà il suo destino.

Ma già prima di giugno

Le protagoniste di questo romanzo di Patrizia Rinaldi sono una madre e una figlia: Maria Antonia, che fuggita come profuga da Spalato ha perso un marito nelle Foibe, ed Ena, che ne racconta la storia costellata sì da lutti e miseria, ma anche da un’indomabile fame di vita.

Tre volte giugno

tre volte giugno

Julia Glass mette al centro di questo romanzo la famiglia scozzese dei McLeod, in un intreccio di amori, solitudini e relazioni che si sviluppano nel corso di tre estati (nell’arco di 12 anni) e in tre paesi diversi: la Grecia, la Scozia e gli Stati Uniti. Con una certezza: giugno per i McLeod non è mai un mese come gli altri.

Film con giugno nel titolo 

Operazione Normandia

Dov’è giugno? Nel titolo originale D-Day the Sixth of June: questo film del 1956, basato su un romanzo di Lionel Shapiro, corrispondente di guerra canadese per la Montreal Gazette, è ambientato nei giorni dello sbarco in Normandia ed ha come protagonisti Robert Taylor, Dana Winter, Richard Todd.

Troppo caldo per giugno

film caldo giugno

Film di spionaggio realizzato nel 1964 sulla scia del successo della serie di James Bond, Troppo caldo per giugno ha come protagonista uno scrittore inglese inviato in Cecoslovacchia come agente segreto. Interpretato da Dirk Bogarde, è ambientato a Praga ma in realtà fu girato interamente a Padova, di cui si può riconoscere Piazza delle Erbe in alcune scene.

Cinq jours en juin

Scritto e diretto dal musicista Michel Legrand, al suo unico tentativo di regia, è la storia semiautobiografica (si basa su quella del padre Raymond) di un musicista adolescente durante la Seconda Guerra Mondiale, nella Francia occupata dai tedeschi.

Canzoni con giugno nel titolo

Seven Days In Sunny June

Secondo singolo dall'album Dynamite di Jamiroquai, pubblicato nel 2005, Seven Days In Sunny June è caratterizzata da una melodia allegra e da un video “godereccio”, con una bella festicciola tra amici con tanto di carne alla griglia e parecchio alcol, senza dimenticare i sette outfit diversi di Jay Kay. Tuttavia, il testo parla di un amore non corrisposto, anzi “friendzonato”: «Drinkin' wine and killin' time, sitting in the summer sun/You know I've wanted you so long/Why'd you have to drop that bomb on me?/Lazy days, crazy dolls/You said we'd been friends too long».

June

Prima traccia dell’album High as Hope, l’ultimo pubblicato dal gruppo britannico Florence + The Machine nel 2018, è un crescendo potente di emozioni, archi e voce, con un testo che fa un chiari riferimento a giugno come il mese del Pride: «In those heavy days in June, when love became an act of defiance».

Memphis in June

Scritta e cantata originariamente da Hoagy Carmichael, più che una canzone Memphis in June è una cartolina: «A shady veranda under Sunday blue sky/Memphis in June/And my cousin Miranda/She's making a blueberry pie». Ve la proponiamo nella versione di Nina Simone.

Foto: OlexandrBychykhin@123rf.com