Le 10 città più belle del mondo nel 2018 secondo Lonely Planet

Classifica Classifica

Una delle classifiche più attese dell’anno è quella firmata Lonely Planet che incorona le dieci città più belle, da visitare assolutamente nel 2018. 

Come ogni anno arrivano puntuali le classifiche della Lonely Planet che offrono spunti per viaggiare nelle regioni, nei paesi e nelle città più interessanti del momento. Anche questa volta nella top ten delle città da visitare si trova una città italiana, Matera, che negli ultimi anni ha saputo cambiare le sue sorti in meglio. Scopriamo allora quali sono le città più belle, da vedere assolutamente nel 2018.

10. Oslo (Norvegia)

Tra le città nordiche, Oslo è quella che finora ha goduto di minori attenzione ma il 2018 sarà un anno speciale perché si festeggiano i 50 anni di matrimonio del re e della regina. Il programma dei festeggiamentiprevede sfarzose sfilate e un ricco calendario di eventi culturali, civici e culinari. Inoltre il Teatro dell’Opera di Oslo festeggerà proprio nel 2018 il suo decimo compleanno con una stagione ricca di concerti e spettacoli.

9. Guanajuato (Messico)

Situata sugli altopiani centrali del Messico, la città di Guanajuato è una città variopinta fondata dagli spagnoli nel XVI secolo come centro minerario per l’estrazione dell’argento. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, Guanajuato è stata presa come modello dalla Pixar per il suo nuovo film d'animazione Coco.

8. San Juan (Porto Rico)

credit Flickr

La città coloniale di San Juan con le sue strade acciottolate, le piazze alberate, le chiese e le fortezze storiche sta riscuotendo molto successo tra i turisti. Qui il vecchio passato coloniale si fonde con la modernità urbana ricca di nuovi ristoranti, discoteche, lounge bar e casinò. Oltre alla vita notturna, l’altra attrattiva della città portoricana sono le bellissime spiagge bianche.

7. Matera (Italia)

Caratteristici vicoli e case in pietra dorata fanno di Matera una città dal fascino incredibile. La città dei sassi, è un vero labirinto di grotte, chiese e monasteri antichi abbarbicati sui pendii di un profondo vallone. Oggi Matera sfoggia una recessività turistica di primo livello in vista del suo ruolo di capitale europea della cultura nel 2019.

6. Anversa (Belgio)

Quella che una volta era la città più grande d’Europa, oggi è la capitale non ufficiale delle Fiandre. Anversa è ricca di capolavori dell’arte e tesori storici e nel 2018 celebrerà il suo pittore Rubens e ospiterà la rassegna Antwerp Baroque 2018 che accosterà i maestri fiamminghi ai talenti moderni.

5. Kaohsiung (Taiwan)

Kaohsiung è una città in cui l’elemento acqua prende il sopravvento da qualsiasi prospettiva: si può apprezzare lo Stretto di Formosa dal nuovo Sky Walk "Eye of the Mountain", una passerella a 27 m di altezza, inoltre sul fronte del porto stanno sorgendo tante passerelle lambite dalle onde del mare. Nella zona della baia di Kaohsiung sta poi sorgendo un centro culturale e musicale di 100.000 mq. Insomma è una città da visitare al più presto.

4. Amburgo (Germania)

Amburgo riserva tante sorprese: una vita notturna tra le migliori d’Europa, beach bar sul lungofiume aperti quasi tutto l’anno e begli edifici bassi che accompagno la vista di chi passeggia. Nella zona più chic di Amburgo sorge la nuova incredibile sala da concerti Elbphilharmonie, costata ben 790 milioni di euro.

3. Canberra (Australia)

credit The PE Geek

Canberra, la capitale dell’Australia, avrà un ruolo fondamentale nel 2018 perché l’Australian War Memorial ospiterà il centenario dell’armistizio della prima guerra mondiale. Inoltre il Manuka Oval di Canberra ospiterà per la prima volta un International Test di cricket, cioè un incontro tra due nazionali. Infine, dal 2018 in poi, è prevista la Giornata di Riconciliazione, una festa nazionale che simboleggia l'impegno nella tolleranza tra gli australiani indigeni e i non indigeni.

2. Detroit (Stati Uniti)

Detroit, dopo decenni di degrado, sta ripartendo alla grande grazie all’energie dei suoi abitanti che sfornano idee continuamente: i creativi hanno convertito una serie di edifici abbandonati in gallerie d’arte, distillerie e negozi di biciclette. Sono state poi realizzate opere pubbliche come il tram QLine che passa per i punti nevralgici della città e lo stadio di hockey e basket a downtown.

1. Siviglia (Spagna)

Il capoluogo dell’Andalusia, negli ultimi dieci anni, è cambiato molto: da metropoli congestionata dal traffico a città ricca di biciclette e tram, impegnata non solo a far rivivere il suo passato artistico ma a proiettarsi anche nel futuro. Nel 2018 Siviglia ospiterà la 31a edizione degli European Film Awards e tanti eventi organizzati in occasione del 400esimo anniversario del pittore barocco Bartolomé Esteban Murillo.
 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI