Viaggi

Dove andare a Halloween: 8 viaggi da brivido

Cinque mete in Italia, tre all’estero. Tra mistero, magia e sovrannaturale. Per una notte delle streghe indimenticabile.

Cinque mete in Italia, tre all’estero. Tra mistero, magia e sovrannaturale. Per una notte delle streghe indimenticabile.

Considerata americana quando in realtà ha origini 100% europee, Halloween è oggi una festa amata da grandi e piccini. Certo, decisamente commerciale, come d’altra parte è diventato ormai Natale: da una parte lo scambio di regali, dall’altra richieste di dolcetti con minacce di scherzetti, feste a tema (ecco idee per costumi di Halloween) e, perché no, viaggi da brivido.

Dove andare ad Halloween? 

Che si tratti di trascorrere Halloween in Italia oppure all’estero, ci sono destinazioni più adatte di altre. Vuoi per la loro tradizione magica, vuoi per il loro legame con le streghe, vuoi per la (presunta) presenza di fantasmi. Stessa cosa per l’estero.

Mete in Italia per Halloween 

Ecco cinque città italiane da visitare ad Halloween.

Torino 

Insieme a Londra e San Francisco fa parte del Triangolo della Magia Nera, mentre con Lione e Praga è uno dei vertici del Triangolo della Magia Bianca: luogo in cui convergono energie positive e negative, città ricca di simboli magici e forse numerosi laboratori alchemici, Torino è notoriamente la capitale dell’esoterismo in Italia. La destinazione perfetta, dunque, per Halloween: per un indimenticabile weekend pauroso, il consiglio è quello di prendere parte a un tour guidato serale alla scoperta dei misteri e delle leggende di Torino.

Triora 

Tra il 1587 e il 1589, in questo borgo dell’entroterra ligure si svolse uno dei più celebri processi per stregoneria d’Italia: Triora è, in pratica, la nostra Salem. 13 le donne del posto accusate di aver causato pestilenze, morti e addirittura di praticare il cannibalismo. In questa occasione nessuna finì al rogo, ma la memoria di quegli eventi è viva nel paesino, che ogni agosto ospita la festa chiamata Strigora: la storia di Triora rivive nel Museo Etnografico e della Stregoneria, nonché in alcuni itinerari turistici alla scoperta dei luoghi simbolo delle streghe, come la “cabotina”, una specie di grotta in cui le donne furono detenute.

Montebello 

Il borgo di Montebello di Torriana, nel territorio dell'antica signoria malatestiana di Rimini, è dominato da una rocca medievale nota come il Castello di Azzurrina: secondo la leggenda, il 21 giugno del 1375 la piccola Guendalina, figlia albina del feudatario Ugolinuccio (soprannominata appunto Azzurrina per il colore che i capelli avevano preso dopo una tinta), sparì misteriosamente mentre giocava con una palla, durante un temporale. Mai più ritrovata, la bambina come spirito sarebbe ancora presente nel castello e farebbe sentire la propria voce ogni cinque anni, in concomitanza con il solstizio d'estate. Il consiglio è di abbinare la visita di Montebello alla fortezza di San Leo, dove finì i propri giorni il Conte di Cagliostro e, perché no, a San Marino, dove è possibile visitare il Museo dei Vampiri e Licantropi.

Borgo a Mozzano

Borgo a Mozzano è un piccolo comune della valle del Serchio, in provincia di Lucca, famoso per la presenza dell’asimmetrico Ponte della Maddalena, conosciuto però come Ponte del Diavolo. Secondo la tradizione popolare, l’imponente struttura (voluta da Matilde di Canossa) sarebbe stata costruita con l’aiuto del diavolo, che avrebbe preteso in cambio l’anima essere vivente ad attraversare il ponte: il capomastro avrebbe beffato Satana stesso, mandando avanti un cane, un pastore maremmano che c’è chi giura passeggi ancora lungo il ponte nelle ultime sere di ottobre. Borgo a Mozzano è perfetto per un Halloween con bambini, visto che da diversi anni ospita una grande festa (la principale in Italia) capace di unire le tradizioni americane e i misteri del borgo.

Bomarzo

Il borgo di Bomarzo, poco lontano da Viterbo, è davvero incantevole. Ma sicuramente più interessante, o meglio unico, è ciò che si trova a valle: il Parco dei Mostri, noto anche con il nome Sacro Bosco. Realizzato dall'architetto Pirro Ligorio su commissione del Principe Pier Francesco Orsini nel XVI secolo, è un giardino ornato da numerose sculture in basalto ritraenti animali mitologici, divinità, mostri di ogni sorta e in cui abbondano i simboli esoterici.

Mete in Europa per Halloween 

Dopo i luoghi dove trascorrere Halloween in Italia, ecco tre destinazioni europee per la “notte delle streghe” (e di altre creature)

Transilvania 

Grazie a Bram Stoker, la Transilvania è oggi nota in tutto il mondo per essere la zona di origine del conte Dracula, personaggio ispirato dalle truculente gesta di Vlad Tepes, detto l’Impalatore. Ogni anno tanti turisti arrivano in Romania, al di là dei Carpazi (rispetto a Bucarest, almeno) per visitare il castello di Bran. Ottima idea per Halloween, anche se la vera dimora di Vlad III di Valacchia si trova in realtà a Poenari, dove oggi restano soltanto le rovine del castello. Il consiglio, insomma, è di visitare entrambe le fortezze.

Irlanda 

Sì, genericamente Irlanda. La festa di Halloween che conosciamo oggi si è sviluppata dall’antica Samhain celebrata dai celti. Che, com’è noto, in Irlanda erano di casa: in tutto il Paese, nei giorni di Halloween, vengono organizzate parate, feste e festival che ricordano l’antica ricorrenza. A Dublino, certamente, ma la più caratteristica perché più legata al folklore si tiene ogni anno a Limerick, nel sud dell’isola.

Praga 

Tra le idee per Halloween, la già citata Praga è davvero una delle mete più azzeccate. Sarà l’architettura gotica, sarà il freddo, sarà la nebbia sul Ponte Carlo, sarà la leggenda del Golem oppure quelle legate ai mille fantasmi che popolerebbero la capitale ceca (tra cui quelli di Jachym Berka e della Ebrea Danzante), senza dimenticare le storie degli alchimisti. In realtà è proprio tutto questo a rendere la magica Praga perfetta per Halloween.

Foto: stevanzz@123rf.com