special

SOS pancia gonfia: i rimedi

La pancia gonfia è un problema che affligge molte persone. Le cause possono essere svariate: dalla cattiva alimentazione, all'ingestione di aria durante i pasti fino al rilassamento per i muscoli addominali. Scopri come combattere il problema!

Vai allo speciale
Cura

Come sgonfiare la pancia con il riso integrale

Il riso integrale aiuta a contrastare i gonfiori addominali. Scopri i suoi benefici che permettono di sgonfiare la pancia!

Il riso integrale aiuta a contrastare i gonfiori addominali. Scopri i suoi benefici che permettono di sgonfiare la pancia!

La pancia è un'attenta sentinella della salute intestinale. La presenza di tensioni addominali, gonfiori e gas intestinali suggerisce che la digestione non stia procedendo alla perfezione.

In questi casi un prezioso aiuto può arrivare dal consumo di riso integrale.

Mangiare 50 grammi al giorno di riso integrale aiuta a ripulire l'intestino e a prevenire le tensioni addominali

Il suo segreto è nascosto nella sua naturalità. Infatti rispetto al riso bianco quello integrale non viene né sbiancato né raffinato e in questo modo mantiene le sue proprietà depurative e snellenti.

Ecco le proprietà del riso integrale che aiutano a sgonfiare la pancia

  • Ricco di fibre, il riso integrale favorisce il buon funzionamento dell'intestino migliorando il transito delle feci al suo interno
  • Contiene acido fitico che grazie alla sua azione antiossidante aiuta l'organismo ad eliminare le scorie e le tossine
  • Il riso integrale è altamente digeribile. Favorendo la buona digestione promuove anche l'eliminazione delle scorie e un'attività intestinale regolare
  • Grazie alla vitamina PP contrasta i radicali liberi e l'infiammazione che possono compromettere il buon funzionamento dell'intestino
  • Le vitamine B1 e B2 aiutano a contrastare la sensazione di "falsa fame" spesso associata a pasti a base di cerali raffinati, limitando così la fame nervosa che può compromettere la buona digestione.

Le fibre del riso integrale aiutano anche a ridurre i livelli di colesterolo LDL, quello considerato "cattivo". Un buon motivo in più per decidere di renderlo parte dell'alimentazione quotidiana!

Foto: @ Rob Qld - Flickr
Fonte: Riza