Tutto sulla pressoterapia: cos'è, come funziona, costi e benefici

Guida Guida

La pressoterapia è un trattamento che simula un massaggio manuale. Indicata per migliorare la circolazione, contrasta la cellulite e sgonfia gli arti. Scopriamo come funziona, quali sono i costi e i benefici.

La pressoterapia è un trattamento che simula un massaggio manuale. Indicata per migliorare la circolazione, contrasta la cellulite e sgonfia gli arti. Scopriamo come funziona, quali sono i costi e i benefici.
Ti potrebbero interessare

La pressoterapia (o pressomassaggio) è un particolare trattamento utilizzato in campo medico ed estetico per combattere la cellulite, migliorare la circolazione linfatica e venosa e per agevolare l’espulsione di tossine e scorie. Il risultato è un senso di benessere e leggerezza agli arti inferiori, dal momento che questo particolare massaggio di fatto aiuta a drenare i liquidi stagnanti che determinano la ritenzione idrica.

La pressoterapia

Per eseguire una seduta di pressoterapia si utilizzano degli appositi macchinari che simulano il massaggio manuale, esercitando una pressione esterna graduale sull’addome e sulle gambe. La pressoterapia, quindi, aiuta a ridurre fastidiosi inestetismi quali cellulite, accumuli di adipe, gambe gonfie ed edemi localizzati. Parliamo, dunque, di un trattamento curativo ed estetico che ha finalità disintossicanti e rigeneranti, che permette di sgonfiare l’organismo in modo piacevole ed indolore, con risultati prima e dopo visibili già dalla prima seduta.

Come funziona e a chi serve la pressoterapia

Per effettuare un trattamento di pressoterapia si devono indossare dei particolari gambali e bracciali anatomici che si gonfiano in modo intermittente, dando vita ad un massaggio meccanico graduale. L’intensità esercitata, dunque, viene calibrata in base alle specifiche necessità della persona, così da poter riattivare la circolazione in modo ottimale. Una seduta di pressomassaggio ha una durata indicativa di 30-50 minuti e - fatta con le dovute accortezze - non presenta particolari controindicazioni.

È indicata soprattutto per chi soffre di ritenzione idrica, edemi agli arti inferiori e gonfiori localizzati. È invece sconsigliata per soggetti affetti da patologie cardiache, insufficienza arteriosa, neoplasie o trombosi venosa profonda.

Foto:  Roman Samborskyi

Quanto costa una seduta di pressoterapia?

Il costo di una singola seduta di pressoterapia varia a seconda della durata e del centro (medico o estetico) al quale ci si affida. Una cifra indicativa, quindi, può oscillare tra 35 e 60 euro.

Benefici e controindicazioni

I benefici della pressoterapia sono molteplici: aiuta a migliorare la circolazione e a drenare i liquidi in eccesso, incrementa la tonicità muscolare e riduce l’edema linfatico. Tuttavia, esistono anche delle possibili controindicazioni da non sottovalutare.

Effetti collaterali (più o meno seri) possono talvolta interessare soggetti con malattie varicose, flebiti o patologie cardiache, ma anche donne in gravidanza o persone che presentano dermatiti o infezioni nelle zone interessate dal trattamento. È bene evitare la pressoterapia anche se si soffre di arteriosclerosi, diabete mellito, cirrosi epatica ed insufficienza epatica o renale.

I macchinari per fare la pressoterapia a casa

In commercio sono disponibili anche dei dispositivi che permettono di effettuare a domicilio dei trattamenti di pressoterapia. Questi macchinari, sebbene non siano professionali, simulano ugualmente il massaggio meccanico graduale, a beneficio di inestetismi e problemi circolatori. Si possono acquistare, dunque, modelli che includono gambali di media lunghezza (fino alla coscia) o dispositivi completi, unitamente all’apposito compressore che permette di effettuare una pressione graduale. Questi dispositivi possono essere utilizzati a casa, talvolta includono ulteriori pezzi aggiuntivi facoltativi e sono studiati per poter effettuare il trattamento distesi a letto o sul divano.

Foto apertura: sofiazhuravets - 123.RF

Salute e benessere
SEGUICI