Come perdere peso e depurarsi dopo le feste

Guida Guida

Dopo i bagordi alimentari delle feste è arrivato il momento di depurare l'organismo per affrontare al meglio l'inizio del nuovo anno

 

Sono pochi quelli che affrontano l’anno nuovo sentendosi davvero in forma. Settimane di alimentazione sregolata (tipica delle festività natalizie), hanno messo a dura prova la linea e le funzioni digestive.

 

Grazie ad un regime alimentare equilibrato è possibile smaltire i chili in eccesso, depurare l’organismo e contrastare la ritenzione idrica

Ecco come.

Nel periodo festivo, l’apporto calorico medio giornaliero ha sfiorato circa le 3-4 mila calorie a fronte delle circa 2 mila che si dovrebbero assumere normalmente.
L’organismo, inoltre, per poter metabolizzare i cibi (elaborati e pesanti) ha trattenuto molta acqua. Pertanto, l’aumento di peso è dovuto in parte ai grassi accumulati, ma anche da una forte ritenzione idrica.

  • Per affrontare al meglio il nuovo anno, vanno evitati, per almeno un mese, tutti quegli alimenti che richiedono una digestione lunga e laboriosa
  • Meglio dare la preferenza a pietanze cotte in modo semplice e senza troppi condimenti
  • Meglio escludere dal menù i fritti
  • Per limitare i grassi di origine animale, meglio consumare latticini, latte e formaggi magri come carne, meglio il pollo, il coniglio, il tacchino
  • Si consiglia di condire con olio extravergine di oliva, ma senza esagerare
  • Per recuperare il benessere occorre consumare verdura, sia cotta che cruda. Meglio preferire quella ricca di potassio (barbabietole, carciofi, broccoli, indivia, cavolfiori, finocchi, porri, spinaci, cipolle) che ha un benefico effetto diuretico che ripulisce dall’eccesso di sale
  • Particolarmente disintossicanti, perché stimolano l’attività del fegato, le carote, il sedano, i ravanelli, i cetrioli, i pomodori
  • Arance, ananas, banane e kiwi, per il loro contenuto in potassio, favoriscono la diuresi e diminuiscono la sensazione di gonfiore lasciata dall’alimentazione festiva
  • Meglio eliminare dalla dieta l’alcol che rallenta la mobilizzazione dei grassi, non consumare cibi fuori pasto e ridurre i caffè (max due al giorno)
  • E’ importante non eliminare dalla dieta riso e pasta ma meglio non eccedere nei condimenti
  • Si consiglia di preferire il pane non elaborato in quanto è senza grassi
  • Per favorire la depurazione, si può ricorrere a specifici integratori alimentari a base di estratti vegetali o sostanze naturali.

 

Fonte: Corriere della Sera
Photo Credit: Africa Studio- Fotolia.com

Un aiuto arriva dalle piante officinali impiegate sotto forma di decotto o tisana come il tarassaco, ottimo disintossicante epatico che migliora la digestione oltre ad essere leggermente diuretico.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI