Consigli in più

Quale barra per trazioni scegliere

Tutto quello che c'è da sapere sulle barre per trazione: i tipi più diffusi e le loro caratteristiche.

Tutto quello che c'è da sapere sulle barre per trazione: i tipi più diffusi e le loro caratteristiche.

La barra per trazioni è uno degli attrezzi più utilizzati da chi pratica bodybuilding, calisthenics & Co. Ma i modelli in commercio sono tanti, e le differenze possono indurci a sceglierne un tipo piuttosto che un altro.

Come destreggiarsi al momento dell’acquisto? Quale barra per trazioni è la migliore per le nostre esigenze? Vediamo le tipologie più diffuse.

A cosa serve la barra per trazioni

La sua principale funzione è quella di esercitare in maniera efficace la parte superiore del corpo sfruttando esclusivamente il proprio peso. Senza, in sostanza, bilanceri, pesi ed attrezzi ben più ingombranti e costosi.

Utilizzando la barra si allenano gli addominali, i muscoli del torace, le braccia e la schiena. Insomma, un bel lavoro.

Quale barra per trazioni scegliere?

Sostanzialmente una barra che può essere posizionata ed utilizzata in casa senza difficoltà. Sarà necessario capire le misure a disposizione per quanto riguarda il telaio, l’ingombro e lo spazio necessario per potersi comunque allenare comodamente.

Tra i fattori da considerare nella scelta ci sono il tipo di attacco (ad esempio, una barra per trazioni a pressione non va molto d’accordo con una porta che abbia un telaio in legno); il limite di peso e la qualità del materiale della barra stessa (insomma, meglio spendere qualcosa in più ma avere un prodotto duraturo ed efficiente). Ecco i tipi più comuni.

Наталья Квятковская - 123.rf

Barra per trazioni da porta

Le barre da porta possono essere telescopiche o possono essere appese al telaio della porta stessa. Sono le barre più semplici da montare e da smontare, si possono spostare anche fuori casa. Quelle con sollevamento telescopico non sono particolarmente indicate per un telaio in legno in quanto potrebbero rovinarlo. Tuttavia non richiedono di bucare il muro.

Barra per trazioni a muro

A differenza delle precedenti, le barre per trazioni da muro vanno fissate alle pareti con delle viti. Vantano una portata di peso maggiore delle precedenti e la loro altezza può essere scelta in base alle proprie esigenze. Hanno anche vari tipi di impugnature ma, una volta installate, non si possono spostare facilmente.

Barra per trazioni autoportante

Si tratta di un attrezzo piuttosto completo. Oltre a permettere di allenare i bicipiti e la schiena, le barre per trazioni autoportanti consentono di sollecitare i tricipiti e il petto e l’addome. Questa barra per trazioni multifunzione si può sfruttare per allenare diversi gruppi muscolari. Da prediligere in questo caso è la solidità del telaio, che deve essere costituito da un materiale di ottima qualità.

Barre parallele

Si tratta di due barre orizzontali poste in maniera parallela tra loro. Alcune aziende le propongono collegate, altre indipendenti. Le prime sono ovviamente più robuste per via del telaio e quindi sopportano un maggiore peso. È sempre bene posizionare sotto di esse un tappetino se ci si allena in casa. 

Foto apertura: Denys Kurbatov - 123.rf