Yoga

Yoga nidra, cos'è e quali sono i suoi benefici

Tutto sullo yoga nidra, la pratica di meditazione e rilassamento cosciente che aiuta a dormire bene e che tutti possono fare.

Tutto sullo yoga nidra, la pratica di meditazione e rilassamento cosciente che aiuta a dormire bene e che tutti possono fare.

Avete mai sentito parlare dello yoga nidra? Noto anche come "sonno yogico" (il significato letterale è, appunto, "yoga del sonno"), è una pratica effettuata attraverso esercizi guidati da un insegnante ed i cui benefici sono notevoli, per dormire bene e non solo. Ma in cosa consiste e chi può farlo?

Cos’è lo yoga nidra e a cosa serve

Lo yoga nidra è una tecnica di meditazione molto più intensa delle comuni pratiche yoga. Anche la sua esecuzione differisce da queste: si effettua da sdraiati in savasana e porta il praticante ad attraversare i cinque strati del sé (pancha maya kosha) lasciandolo in uno stato di liberazione e completezza.

Durante la sessione, il corpo raggiunge il suo naturale stato di equilibrio, il respiro si quieta e si cade, così, in una condizione di innata consapevolezza. La pratica dello yoga nidra serve a portare in noi equilibrio e armonia.

I benefici dello yoga nidra

I benefici dello yoga nidra Foto: fizkes-123RF

Diversi sono i benefici dello yoga nidra, testimoniati da sempre più numerosi studi in merito. Ci aiuta ad allontanarci dai nostri pensieri favorendo un naturale stato di riposo. Allevia la tensione e lo stress e favorisce una maggiore connessione con noi stessi.

Yoga nidra per dormire

Probabilmente, uno dei più efficaci benefici riguarda il sonno. Lo yoga nidra ne migliora la qualità ed allo stesso tempo aiuta a combattere l’insonnia. Tale specifica disciplina guida il nostro cervello ed il nostro corpo nel processo di rilassamento che ci porta ad addormentarci prima, e a cadere in uno stato di sonno profondo poi.

Yoga nidra, le controindicazioni

Praticamente sono nulle: non esistono controindicazioni alla pratica dello yoga nidra: a differenza dell’Ashtanga, dell’Hatha o del Power yoga, tutti possono farlo, i bambini così come gli anziani. Quello che bisogna fare è semplicemente sdraiarsi sul tappetino e seguire la voce guida dell’insegnante. Tale pratica si può esercitare in qualsiasi momento della giornata, ma è preferibile evitare di farlo dopo i pasti, in quanto si è più inclini ad addormentarsi. Ovviamente, il momento migliore è la sera, prima di andare a dormire.

Gli esercizi dello yoga nidra

Gli esercizi (se così si possono chiamare) dello yoga nidra, consistono nell'esecuzione di quanto suggerito dalla voce che ci guida. Quello che può aiutare a capirne lo svolgimento, sono le fasi che lo caratterizzano. Per prima cosa, bisogna stabilire la propria intenzione, quindi rivolgere la coscienza al corpo ascoltando le istruzioni, che sono simili alla meditazione guidata. A caratterizzare questa pratica è, in sostanza, la concentrazione guidata che ci porta a soffermarci, in successione, sulle singole parti del corpo.

Foto apertura: fizkes-123RF