Stabilità e bilanciamento: gli esercizi giusti per ogni runner

Guida Guida

Chi corre non può non fare attenzione all’equilibrio e alla stabilità del proprio corpo, per allenarsi sempre meglio (e non farsi male).

Chi corre non può non fare attenzione all’equilibrio e alla stabilità del proprio corpo, per allenarsi sempre meglio (e non farsi male).

Bilanciamento, equilibrio, propriocezione, stabilità: si tratta di caratteristiche del nostro corpo che sono utili nella vita di tutti i giorni e che andrebbero sempre implementate. Spesso invece esse sono sottovalutate, perché si dà più importanza a forza e resistenza. Correndo, si muove una gamba dopo l’altra, con una fase di “volo”, e senza la giusta stabilità e un buon bilanciamento si rischia di cadere o di farsi male appoggiando male un piede.

Molti infortuni “in corsa” derivano proprio dal mancato allineamento del corpo durante i movimenti, in particolare uno spostamento errato delle anche in fase di atterraggio che può causare fratture e il classico ginocchio del corridore (sindrome da frizione, un infiammazione della fascia femorale che riveste i muscoli superficiali della coscia).

Runner: testate il vostro equilibrio

Provate a fare un semplice test: davanti allo specchio, cercate di rimanere in piedi in equilibrio su un piede. Osservate cosa succede: sbilanciate le anche, oppure andate in avanti con il busto, o ancora dovete appoggiare una mano per sostenervi? Provate a fare un altro esercizio come il pistol squat: si tratta dello squat a una gamba, nel quale una gamba resta continuamente sospesa da terra.

 


Migliorare equilibrio e stabilità per la corsa

La chiave per migliorare la stabilità è rinforzare il core e i glutei, per dare stabilità anche alle anche. Provate quindi a rinforzare i vostri muscoli con single leg bridge, single leg deadlifts, esercizi squat a una gamba, squat camminati.

Esercitatevi con un esercizio utilissimo preso dallo yoga: lo standing bird dog. È un esercizio perfetto per rinforzare le anche e migliorare equilibrio e stabilità.

Per il core, la posizione migliore è sicuramente il plank: iniziate con la versione standard di plank frontale, aggiungete qualche elemento di stabilità sollevando da terra prima la gamba destra poi la sinistra e poi proseguite con il plank laterale.

Allo stesso modo, esercizi total body come burpees e push up sono utili a rinforzare bacino, addominali e schiena.

Foto apertura: undrey © 123RF.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Sport e fitness
SEGUICI