Shatush grigio, argento, perla blu o piombo: le tonalità più belle

Guida Guida

Curiose di provare lo shatush grigio? Ecco una mini guida che vi aiuterà a trovare la sfumatura più adatta a voi. 

Curiose di provare lo shatush grigio? Ecco una mini guida che vi aiuterà a trovare la sfumatura più adatta a voi. 
Ti potrebbero interessare

A molti la parola shatush fa subito venire in mente quei lunghi capelli dorati che sembrano quasi schiariti naturalmente dai raggi del sole ma in realtà, per quanto sia uno dei più gettonati e richiesti, lo shatush biondo non è il solo a godere di tanta popolarità e ci sono tantissime altre tonalità che meritano di essere provate.

Una tra tutte? Lo shatush grigio, perfetto per chi sogna dei capelli castani sfumati, ma anche per chi si sente pronta per un più drastico cambio di look.

Come si ottiene lo shatush grigio

Se i capelli con le meches non godono più del successo di una volta, lo stesso non si può dire dello shatush grigio che sta davvero spopolando su Instagram. Tra le grandi fan, le millennials che non perdono occasione di sfoggiare le loro capigliature dalle sfumature grigie e di postare i loro hairstyle sui social; ma anche tante celeb.

A differenza delle meches grigie o della classica tinta, lo shatush in questo colore si ottiene applicando il decolorante esclusivamente sulle lunghezze, senza modificare il colore naturale della radice.

Il rischio è che l’effetto possa scolorire subito, ma basta idratare per bene i capelli e prendersene cura con una certa costanza per scongiurare questo rischio.

Come scegliere lo shatush grigio

Trovare la giusta tonalità può rivelarsi più impegnativo del previsto, ma per fortuna non esiste una sola versione di shatush grigio e sono davvero tantissime le sfumature tra cui scegliere: argento, perla, blu, piombo.

Come scegliere quello più adatto a sé? Lo shatush grigio sta abbastanza bene a tutte. Chi ha gli occhi chiari e la pelle diafana dovrebbe puntare sul grigio perla, mentre chi ha gli occhi scuri e la carnagione ambrata viene valorizzata meglio dalle shades di grigio più intense.

Ma ecco alcune gradazioni da provare.

Shatush grigio argento: a chi sta bene

Se temete di pentirvi e non avete voglia di osare troppo, puntate sullo shatush grigio argento: una delle sfumature più versatili in assoluto che dona molto alle more, ma esalta molto bene anche le bionde.

Shatush grigio perla: a chi sta bene

Per un look grintoso come non mai, lo shatush grigio perla merita di essere preso in considerazione. Lo stacco tra le lunghezze e le radici sarà molto netto, ma il risultato non è niente male.

Shatush grigio blu: a chi sta bene

E se cercate spunti per uno shatush su capelli neri, perché non puntare su una gradazione di grigio che viri verso il blu? Dal blu elettrico al blu notte: lasciatevi consigliare dal vostro hairstylist di fiducia e non ve ne pentirete.

Shatush grigio piombo: a chi sta bene

Chi ha la carnagione scura invece ha un’altra opzione a disposizione e potrebbe anche provare lo shatush grigio piombo, una sfumatura che assicura un look a dir poco sofisticato.

Come coprire lo shatush grigio

Cosa fare quando ci si stanca del proprio shatush e si ha voglia di tornare al proprio colore naturale? Il miglior modo per coprirlo è optare per il decapaggio, una particolare tecnica che consente di eliminare il colore sulle lunghezze senza però rovinare i capelli.

Con il decapaggio infatti viene applicato sulla chioma un prodotto che permette di “cancellare” ogni traccia di shatush e rimuovere abbastanza facilmente tutto il colore. Il trattamento consente di passare tranquillamente dai colori scuri a quelli chiari senza troppe difficoltà, ma va effettuato da professionisti competenti.

Bellezza e stile
SEGUICI