Altri animali

5 cose che non sai sugli ippopotami

Dall’abitudine a dormire sott’acqua al sudore color rosso: scopri quali sono le cinque curiosità sugli ippopotami di cui non eri a conoscenza.  

Dall’abitudine a dormire sott’acqua al sudore color rosso: scopri quali sono le cinque curiosità sugli ippopotami di cui non eri a conoscenza.  

L'ippopotamo è considerato uno degli animali più simpatici per via della sua figura paciosa e le movenze impacciate.

Questo mammifero erbivoro che vive in gruppo, nelle vicinanze degli specchi d’acqua, rivela però delle caratteristiche interessanti.

Scopri quali sono le curiosità sugli ippopotami che forse non conoscevi.

5. Gli ippopotami dormono sott’acqua

Il sonno degli ippopotami consiste in una sorta di apnea: gli animali si addormentano sott’acqua e poi mentre dormono profondamente, senza scorgersi, risalgono in superficie per qualche minuto in modo da respirare per poi ritornare sott’acqua.

4. Gli ippopotami marcano il territorio con le feci

Gli ippopotami sono animali molto territoriali e tendono a segnalare agli altri animali che hanno il controllo su un’area in maniera molto chiara. A differenza però degli altri mammiferi utilizzano un modo alquanto curioso per marcare il territorio, infatti spargono i loro escrementi muovendo vorticosamente la coda. 

3. Gli ippopotami hanno denti pregiati

In alcune aree dell’Africa e i dell’Asia, i denti degli ippopotami vengono considerati preziosi e venduti al mercato nero proprio come accade per le zanne d’elefante. È proprio a causa del bracconaggio che la popolazione degli ippopotami è notevolmente diminuita.

2. Temibili predatori

L’aspetto goffo e tozzo degli ippopotami può ingannare: non si tratta di animali tranquilli e docili bensì di temibili predatori. Gli ippopotami sono in grado di ingaggiare lotte cruente e mortali tra loro per proteggere il territorio e per il controllo della femmine del gruppo, inoltre si rivelano essere molto pericolosi e letali anche per l’uomo.

1. Gli ippopotami sudano rosso

Una degli aspetti più curiosi sull’ippopotamo riguarda il colore rosso del suo sudore, addirittura secondo un antico mito agli ippopotami suderebbero sangue ma non è affatto così. Gli ippopotami sono soliti rimanere al sole per ore nei pressi di specchi d’acqua: dopo qualche minuto di esposizione al sole iniziano ad apparire di un colore rossiccio. Ciò dipende dal fatto che per espellere il calore dal loro corpo glabro, questi animali sudano molto per mantenere la pelle fresca a idratata. La colorazione del sudore è rossiccia per la presenza di due pigmenti, uno rosso e l'altro arancione, che agiscono sia come una sorta di crema solare protettiva che come antibiotico. Il pigmento arancione assorbe in gran parte lo spettro solare, proteggendo la pelle dai raggi ultravioletti dannosi, mentre il pigmento rosso limita la crescita di batteri del tipo Pseudomonas aeruginosa e Klebsiella psneumoniae, che sono responsabili di alcune malattie.

Foto apertura: Sergei Uriadnikov - 123RF