Cincillà: prezzi e caratteristiche

Guida Guida

Curioso, agile e socievole, il cincillà è un paffuto e morbido animaletto da compagnia: prima di acquistarne uno, informati sui suoi costi e sulle sue caratteristiche. 

Animaletto morbido e paffuto, il cincillà (Chinchilla lanigera) è un mammifero roditore originario del Sudamerica e più precisamente delle zone impervie della Cordigliera delle Ande. Qui il cincillà, a inizio secolo, ha rischiato l’estinzione a causa della caccia per la sua morbida pelliccia: oggi questa pratica è stata di molto ridotta anche se il cincillà continua ad essere allevato come animale da compagnia.

Di piccole dimensioni (il suo peso oscilla tra i 400 e gli 800 grammi), il cincillà è il più longevo tra i piccoli roditori: vive in media 15 anni ma si sono registrati casi, non rari, di esemplari che hanno raggiunto anche il 20esimo anno di vita.

I cincillà sono aggressivi o affettuosi?

Il cincillà si rivela un perfetto animale domestico per il suo carattere affettuoso e molto docile: è infatti molto raro che morda o che si dimostri aggressivo. Questi piccoli roditori non si tirano indietro di fronte a carezze e coccole ma è bene non esagerare con la manipolazione dell'animale perché andrebbe a perdere molto pelo. Rimane comunque il fatto che non tutti i cincillà amano essere toccati: è sempre importante assecondare le preferenze dell’esemplare scelto evitando di costringerlo a contatti indesiderati.

Bisogna comunque ricordare che questo roditore è un animale notturno che durante il giorno ama rilassarsi e dormire rintanato nella propria casetta: verso il pomeriggio inizia a svegliarsi incominciando a saltare, correre e curiosare. L’indole di un esemplare dipende dalle caratteristiche ereditate dai genitori oltre che dalle abitudini quotidiane.

Dove comprare o adottare un cincillà

Se avete intenzione di accogliere un cincillà in famiglia è bene sapere che le strade da intraprendere possono essere due. L'acquisto o l'adozione. Benché sia più facile trovare cani e gatti in cerca di casa, sul web non sono rari gli annunci di persone che cercano una sitemazione per il proprio cincillà (perché non possono più occuparsene) o per la sua cucciolata.

Altrimenti è possibile procedere all'acquisto di un esemplare nei negozi specializzati, anche online. Nominiamo, per esempio, lo shop online LaPlata, il portale italiano dedicato proprio alla vendita di cincillà: sono operativi dal 1985, anno in cui (pionieri nel campo) hanno cominciato ad allevare questo roditore che, all'epoca, era completamente sconosciuto in Italia,

Foto © anathel - Fotolia.com

Il prezzo dei cincillà

Il prezzo dei cincillà normalmente oscilla tra i 70 e i 120 euro anche se alcune associazioni li offrono in adozione gratuitamente dietro offerta spontanea di sostegno. E' bene comunque sapere che il prezzo di questi piccoli roditori varia a seconda di:

  • Colore della pelliccia
  • Sesso dell'esemplare

La femmina, infatti, essendo più grande del maschio, viene venduta a prezzo leggermente maggiorato.

Rispetto ad altri roditori da compagnia il costo del cincillà è più elevato e ciò è giustificato dal fatto che, a livello riproduttivo, i cincillà hanno un numero ridotto di cuccioli: ad ogni parto ne nascono in genere uno o due e solo in caso eccezionali tre cuccioli.

I colori del cincillà: come cambia il prezzo

Come detto più sopra, il prezzo del cincillà cambia anche in base al colore della pelliccia. In realtà non è corretto parlare di colore ma di "mutazione": in natura, infatti, esistono solo due specie di cincillà dalle quali derivano, appunto, le oltre 20 mutazioni oggi presenti, ottenute tramite particolari incroci genetici.

A seconda della mutazione, il pelo del cincillà va dal bianco al grigio, passando per il "rossiccio" o per gli esemplari "panda".

I cincillà più costosi sono quelli dal colore più raro, come ad esempio l'ebony, il cincillà panda o il white wilson. Esisteno, poi, tra gli altri, il violet (cincillà viola), il black velvet, il sapphire e l'omobeige.

cincillà

Il carattere del cincillà

Animaletto socievole, vivace e attivo, il cincillà ama arrampicarsi, saltare e girovagare alla scoperta di nuovi spazi: va quindi tenuto in una gabbia di metallo di grandi dimensioni a più piani per garantirgli una buona esistenza. Almeno 2 ore al giorno necessita di uscire dalla gabbia in un luogo sicuro per soddisfare il suo desiderio di esplorazione.

Cincillà: cura e igiene di un piccolo roditore

Il caldo non è ottimale per i cincillà, che preferiscono un ambiente più freddo e quindi più vicino al loro habitat originario. Ecco perché, soprattutto in Italia (dove le estati sono particolarmente calde) è bene predisporre un ambiente climatizzato per questo piccolo roditore che, altrimenti, sarebbe in costante pericolo di vita a causa dell'afa.

Per quanto riguarda la gabbia, invece, è necessario munirsi di una gabbia piuttosto grande: lo sviluppo, più che in larghezza deve essere in altezza perché il cincillà ama saltare e arrampicarsi.

Per quanto riguarda l'igiene del cincillà è necessario predisporre un contenitore in cui il roditore possa fare il cosiddetto "bagno di sabbia": attraverso questa tecnica il cincillà pulisce e igienizza il suo pelo.

>>>> LEGGI ANCHE
Come trovare un compagno al cincillà
Come prevenire i problemi di salute del cincillà
Come alimentare correttamente il cincillà

foto © Alexey Kuznetsov - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI