Brownies: la ricetta originale

Guida Guida

Tutto quello che vorreste sapere sui brownies, i dolcetti americani al cioccolato irresistibilmente umidi.

Tutto quello che vorreste sapere sui brownies, i dolcetti americani al cioccolato irresistibilmente umidi.
Ti potrebbero interessare
  • DifficoltàDifficoltà: facile
  • CostoCosto: basso
  • CategoriaCategoria: Dolci
  • CucinaCucina: Americana
  • PorzioniPorzioni: 6
  • CotturaCottura: Forno
  • Tempo preparazioneTempo preparazione: 15 min
  • Tempo cotturaTempo cottura: 30 min
  • Tempo totaleTempo totale: 45 min

Goduriosi dolci al cioccolato americani, basta fare una breve ricerca sul web per venire catapultati nel paese dei balocchi: i brownies si presentano come dei cubotti assolutamente irresitibili.

Perfetti per una ricca merenda o come dolce di fine pasto - magari sormontati da un ciuffo di panna montata o accompagnati con una pallina di gelato - scopriamo come farli in casa ma, prima, qualche informazione utile sul loro conto.

Brownies: che cosa sono

Come anticipato, i brownies sono delle delizie provenienti dall’America. Si presentano sotto forma di quadrotti, che si ricavano da una torta spesso e volentieri al cioccolato fondente. Risultano umidi e compatti e si sciolgono praticamente in bocca: non potrebbe essere altrimenti data l'alta percentuale di grassi che contengono.

Viene da sé che non siano particolarmente adatti a chi sia a dieta, anche se un’eccezione, di tanto in tanto, si può sempre fare.

Brownies: perché si preparano senza lievito 

Il loro nome – che viene da brown - è dovuto al loro colore scuro. Il fatto che si preparino senza lievito, invece, è strettamente legato alla loro origine. Il cuoco al quale si deve la loro creazione, si dimenticò di aggiungere la polvere lievitante alla torta che aveva messo in forno.

Una volta assaggiata, però, la trovo talmente buona da farla assaggiare, a pezzetti, ai presenti. Riscosse talmente tanto successo che la ricetta diventò popolare e venne ribattezzata torta brownie o, meglio, brownies.

La ricetta originale dei brownies

 

Gli ingredienti dei brownies

  • 140 gr di burro
  • 230 gr di zucchero semolato
  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 2 uova
  • 60 gr di farina 00
  • 1 pizzico di sale
  • 75 gr di noci o nocciole

La ricetta dei brownies

  1. Preriscaldate il forno a 180°C. Rivestite una teglia quadrata con della carta forno.
  2. In una grande ciotola riunite il burro, lo zucchero, il cioccolato a pezzi e il sale. Fate sciogliere il tutto nel microonde o a bagnomaria.
  3. Una volta ottenuto un composto liscio, fatelo intiepidire ed aggiungete l’estratto di vaniglia, poi le uova, una alla volta.
  4. Per ultima incorporate la farina setacciata, poco per volta. Ottenuto un impasto denso e liscio aggiungete le noci o le nocciole.
  5. Versate il composto nella teglia, livellate bene e fate cuocere per circa 25-30 minuti.
  6. Lasciare raffreddare completamente, quindi tagliate il dolce ottenendo tanti quadrotti. Servite.
  7. I brownies possono essere conservati in un contenitore ermetico a temperatura ambiente per un massimo di 3 giorni.

Le varianti dei brownies 

Una variante del dolce è la ricetta dei brownies al cacao, che va a sostituire il cioccolato fondente rendendo i dolcetti un tantino più leggeri.

I brownies senza burro si possono realizzare agevolmente con l’olio di semi; quelli senza uova, invece, sostituendole con della ricotta o con mezzo avocado o banana schiacciati.

Infine, la variante con le pere, risulta umida e naturalmente dolce.

Brownies light 

Tali dolcetti non sono, per loro natura, poco calorici. Tuttavia, con qualche piccolo accorgimento se ne può sfornare una versione light.

Utile è optare per una preparazione allo yogurt: provate a sostituire parte del burro con il latticino, e il cioccolato fondente con il cacao amaro.

Riducete anche le dosi dello zucchero: solitamente i brownies sono talmente dolci da risultare stucchevoli.

Brownies al cioccolato bianco

I brownies al cioccolato bianco si differenziano subito per il loro aspetto che non è scuro ma chiaro, come se avessimo di fronte una comune torta.

Il loro nome corretto è blondies, e si realizzano sostituendo al cioccolato fondente quello bianco, ma anche diminuendo lo zucchero e, magari, contrastandone la stucchevolezza con del succo o della scorza di limone.

Foto apertura: Yuliia Osadcha - 123RF

Cucina e ricette
SEGUICI