Dolci

Marmellata di fichi: la ricetta più fica del web

  • Difficoltà

    facile

  • Categoria

    Dolci

  • Porzioni

    8

  • Tempo preparazione

    15 min

  • Tempo cottura

    90 min

  • Tempo totale

    105 min

  • Cucina

    Italiana

La marmellata di fichi è un must dell'autunno: ecco come prepararla come tradizione comanda.

La marmellata di fichi è un must dell'autunno: ecco come prepararla come tradizione comanda.

La ricetta della marmellata di fichi fatta in casa è una chicca del mese di settembre. Ovvero il mese nel quale tali zuccherini frutti popolano le nostre tavole: sarebbe un vero peccato non approfittarne. Questa confettura di fichi si realizzata con tre semplici ingredienti, ma ci regala una preparazione fantastica.

Il risultato è una marmellata spalmabile, dal sapore dolce e dalla consistenza densa che si può conservare in dispensa per mesi per allietare le nostre colazioni invernali. È versatile, è intrigante e piace praticamente a tutti. Ma soprattuto può essere sfruttata in tutta una serie di dolci con marmellata con fichi, ad iniziare dalla classica crostata per terminare con i biscotti settembrini (li conoscete?).

Fichi neri o verdi?

Sia i fichi verdi che i fichi neri hanno lo stesso contenuto nutrizionale, gli stessi impieghi in cucina e gli stessi benefici per la salute. Tuttavia, il gusto può variare a seconda della varietà. Quelli neri sono considerati un po’ più dolci dei verdi. Ai nostri fini, però, possiamo dire che non importa: entrambi possono essere utilizzati con successo nella preparazione di una marmellata insuperabile.

Zucchero sì o no?

Data la naturale dolcezza dei fichi la domanda è lecita, ma ciò non toglie che vi si possa rispondere chiamando in causa i propri gusti. Ciò significa che, se preferite, potete diminuire o perfino eliminare lo zucchero dalla preparazione.

Ma un paio di precisazioni: in quest’ultimo caso, la composta di fichi che ne viene fuori ha una breve durata. Non pensate, quindi, di poter conservare la marmellata in dispensa per mesi. Se in genere la quantità di zucchero prevista per una marmellata è di circa il 50 % su un kg di frutta, per ottenere una marmellata meno dolce, potete usarne un 30-40 %.

Buccia o non buccia?

Assolutamente buccia. Innanzitutto perché la buccia è commestibile: basta lavare bene i frutti sotto l’acqua corrente ed eliminare il picciolo. In secondo luogo, poi, perché è ricca di sostanze nutritive di grande utilità. Infine, perché in cucina non si butta via niente, e questo è il miglior modo per utilizzarla in una ricetta anti spreco per un delizioso riciclo. Chi non ama l’idea di mangiarla, tuttavia, può tranquillamente eliminarla in modo da utilizzare i fichi sbucciati.

La ricetta tradizionale della marmellata di fichi

La tradizionale ricetta della marmellata di fichi non richiede che tre ingredienti, non ha bisogno di pectina (né di altro addensante per marmellate) e si prepara come ogni confettura, su fuoco lento e con pazienza. A meno che non si opti per la preparazione della marmellata di fichi con il Bimby.

In questo caso, spetterà al robot il ruolo di custode del composto. Una volta trasformati in marmellata, i fichi diventano l’accompagnamento perfetto per diversi piatti salati: carne di maiale e agnello, antipasti di formaggi, panini e tanto altro. Ecco cosa vi serve e come prepararla in pochi step.

Foto apertura: danifoto - 123RF

Ingredienti

  • 1,4 Kg di fichi freschi maturi
  • 2 tazze di zucchero semolato
  • 1 limone (succo e scorza grattugiata finemente)

Ricetta della marmellata di fichi

  1. Versate i fichi (lavati e tagliati a pezzi), lo zucchero, il succo e la scorza di limone in una casseruola dal fondo pesante.
  2. Portate a ebollizione su fuoco medio-basso, mescolando continuamente. Da questo momento, coprite e lasciate cuocere a fuoco basso per 1 ora, mescolando di tanto in tanto per evitare che il composto si attacchi sul fondo.
  3. Dopo aver cotto il tutto per un'ora, il composto si sarà addensato. Riempite i vasetti adeguatamente sterilizzati con la marmellata, posizionate i coperchi e avvitateli bene.
  4. Capovolgeteli subito e fateli raffreddate a temperatura ambiente, quindi conservateli in dispensa

La versione senza zucchero

Come accennato sopra, è possibile realizzare la marmellata di fichi senza zucchero. Tra tutti i frutti, i fichi sono tra i più dolci: questa loro particolare qualità li rende adatti ad una confettura senza zuccheri aggiunti. Importante, però, è scegliere dei fichi sodi, sani ma maturi al punto giusto, affinché abbiano già raggiunto una adeguata dolcezza. Così facendo il sapore sarà altrettanto piacevole al palato.

Le combinazioni possibili

Molti sono gli ingredienti con i quali possiamo arricchire il sapore della marmellata di fichi. Tanti quanti sono gli aromi o gli alimenti che si sposano bene con questi ultimi. Noci, mandorle, cannella, vaniglia, perfino uvetta. Ma non finiscono qui.

Se fichi e limoni è un must, ottima è la marmellata di fichi e zenzero, spezia, questa, che le regala un tocco di fresca piccantezza. O anche la marmellata di fichi e mele, delizia per il palato. Avete mai provato, ancora, la marmellata di fichi e cioccolato? Solo per veri golosi. Una chicca, per chiudere in bellezza, è la marmellata di fichi e timo, ideale per accompagnare i formaggi che fanno parte dei ricchi taglieri per l’aperitivo.